Enna, rinnovate le cariche del Collegio dei Rettori delle Confraternite ennesi

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è svolto in seno al Collegio dei Rettori delle Confraternite Ennesi il rinnovo delle cariche sociali che ha visto essere eletto alla presidenza Gaetano Di Venti, rettore della Confraternita Collegio Santissimo Salvatore. Di Venti prende il posto di Ferdinando Scillia, rettore dell’Arciconfraternita delle Anime Sante.

Il nuovo Consiglio d’Amministrazione del Collegio dei Rettori sarà composto da Massimo Caceci, rettore della Confraternita Santissima Passione; Mario Cascio, rettore della Confraternita Maria Santissima di Valverde; Paolo Previsti, rettore della Confraternita Santa Maria la Nuova; Paolo Vicari, rettore della Confraternita Maria Santissima delle Grazie.

Di Venti: “Ringrazio innanzitutto i rettori per la fiducia accordatami che rappresenta anche una rinnovata speranza nel raggiungimento degli obiettivi. C’è la consapevolezza che quella di presidente di un prestigioso organo come il Collegio, rappresenti una importante carica su cui dedicherò il massimo dell’impegno per portare avanti le tradizioni della nostra città e che trovano le radici nella storia di essa. Siamo consapevoli dell’importanza, anche sociale, che le Confraternite rivestono e assumono all’interno della città dove restano un punto di riferimento e su questi valori continueremo ad agire. Lavoreremo, quindi, all’insegna della continuità, in prosecuzione dei lavori che, anche se avviati, sono rimasti incompleti ed il nostro sarà un lavoro volto al miglioramento degli obiettivi comuni. Sarà certamente una conduzione unitaria sui progetti ove i CdA di tutti le confraternite saranno chiamati a collaborare al raggiungimento del fine comune. Prioritariamente intendiamo scuotere non solo gli animi, ma anche le coscienze su questa nuova esperienza che ci accingiamo a vivere e della quale sono certo saprà essere inclusiva”.

Il neo presidente del Collegio dei Rettori ha quindi fissato tra le priorità il nascente Museo delle Confraternite che avrà sede nell’ex Convento dei Cappuccini ed ha già anticipato l’intenzione di rivendicare ulteriormente l’utilizzo della Chiesa annessa a beneficio di tutte le attività spiriturali che il Collegio intenderà portare avanti e metterla attivamente al servizio delle Confraternite ennesi.

A passare la mano è stato Ferdinando Scillia che ha assunto la decisione per dare spazio ad altri.

Lo stesso ha ringraziato i Rettori e i Cda, che  nel tempo si sono avvicendati nel Collegio dei Rettori, i rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private con il quale ha condiviso i momenti organizzativi della Settimana Santa ed ha rivolto un pensiero al compianto Mons. Francesco Petralia “per i sentimenti di stima e affetto che lo hanno legato a lui da quando ha avuto il privilegio di conoscerlo e frequentarlo e ancor di più durante gli anni in cui gli è stato a fianco nell’organizzazione della Settimana Santa e in tante altre manifestazioni religiose in cui il Collegio è stato coinvolto a livello cittadino. Il suo ricordo, resterà sempre vivo nei cuori di tutti i confratelli, di quanti l’hanno conosciuto e nelle preghiere di chi ha aiutato. Una nota di gratitudine a Mons. Enzo Murgano con il quale, da quando è divenuto padre spirituale del Collegio, c’è stata massima collaborazione, reciproca stima e affetto. Al nuovo CdA l’augurio di dare continuità a quanto di buono è stato fatto a beneficio delle confraternite tutte, del Collegio e della Settimana Santa perché essa possa essere, sempre più manifesto della nostra città ed esaltarne la religiosità e le tradizioni. L’augurio più forte è quello che possa ricercare sempre l’unità e il rispetto reciproco poiché l’essere confrate, a prescindere dai ruoli che si rivestono, è uno stile di vita, le sue doti devono essere l’atteggiamento di umiltà e l’educazione alla pazienza; il confrate è chiamato a essere testimone sempre, sia quando indossa l’abito sacro, sia in famiglia, sia nel lavoro e nei luoghi in cui opera”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: