Ex Province, Giarrizzo (M5S): “Finalmente si potranno approvare i bilanci, stabilizzare i precari, eliminare i costi inutili ed intervenire concretamente sulla sicurezza di strade e scuole provinciali”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ce l’abbiamo fatta! In Legge di Bilancio abbiamo istituito un Fondo destinato in particolare alla Regione Siciliana e alla Regione Sardegna, con 250 milioni per il 2020, 359 milioni per il 2021 e 2022, 289 milioni per il 2023 e 2024, 324 milioni per il 2025 e 243 milioni annui dal 2026”. Lo dichiara il deputato alla Camera del Movimento 5 Stelle Andrea Giarrizzo che ormai da tempo lavora in sinergia con alcuni colleghi parlamentari e con il sottosegretario al MEF Alessio Villarosa, per fermare la grave crisi finanziaria che ha investito le ex province siciliane. Il deputato ha presentato anche provvedimenti in merito, proprio in vista della Legge di Bilancio.

Con questa misura, – continua il parlamentare Cinquestelle – diamo finalmente un aiuto concreto a queste Regioni e a tutti i cittadini, ai rispettivi Commissari che presto potranno lavorare alacremente per il rilancio di questi importanti enti, approvando i bilanci, stabilizzando finalmente i precari, eliminando i costi inutili ed intervenendo concretamente sulla sicurezza di strade e scuole provinciali”.

Le somme sono state sbloccate grazie al nostro impegno di un anno intero – conclude Giarrizzo – e finalmente vediamo la luce in fondo al tunnel. Dopo anni di politica discutibile che ha devastato non solo le finanze degli enti locali, ma soprattutto i servizi offerti ai cittadini, ricordiamo ad esempio le strade provinciali ormai ridotte a colabrodo, il trasporto ai disabili che non è stato garantito con continuità, così come gli stessi stipendi ai dipendenti bloccati per mesi, è ora di far voltare pagina alle province siciliane. Come portavoce del M5S, continuerò nell’incessante impegno a favore dello sviluppo dei nostri territori e degli stessi servizi offerti ai cittadini che subiscono da troppo tempo”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: