Fa tappa a Catania la “Carovana della Prevenzione” di Komen Italia

Condividi l'articolo su:

CATANIA (ITALPRESS) – E’ stata inaugurata a Catania la prima delle due giornate della Carovana della Prevenzione, l’ultima tappa del programma itinerante di Susan Komen per offrire gratuitamente prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione a donne in difficoltà. Il progetto, realizzato grazie al contributo di Procter & Gamble nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia” ha raggiunto numerose città italiane erogando gratuitamente oltre 1.200 esami diagnostici. Durante l’inaugurazione Susan Komen e P&G Italia hanno annunciato il nuovo tour della Carovana della Prevenzione: “Ulteriori dieci tappe per offrire ad un pubblico femminile sempre più ampio attività gratuite di sensibilizzazione e prevenzione delle principali patologie oncologiche, grazie all’ausilio di 4 Unità Mobili dotate di strumentazioni diagnostiche di ultima tecnologia”.
In piazza Università, erano presenti Sara Pettinato, presidente della Commissione Consiliare che ha portato i saluti del Sindaco di Catania, Salvo Pogliese; Antonio Leonardi, direttore del Dipartimento di Prevenzione; Renato Scillieri, direttore dell’Unità di Screening; il deputato regionale Gaetano Galvagno; Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione Procter & Gamble Italia e Bianca Casieri Head Programmi DiR e Sviluppo Territoriale Komen Italia. Nel corso della cerimonia di inaugurazione è stata presentata l’iniziativa rivolta a donne non inserite nelle liste di screening della Regione Sicilia per offrire gratuitamente, grazie alle Unità Mobili di Komen Italia, visite ed esami diagnostici per la prevenzione dei tumori del seno, tumori ginecologici, tumori della pelle, del colon-retto e lo screening del piede piatto nell’adolescente.
La Carovana della Prevenzione è il Programma Nazionale Itinerante di Promozione della Salute Femminile di Komen Italia che offre ad un pubblico sempre più ampio attività gratuite di sensibilizzazione e prevenzione delle principali patologie oncologiche di genere grazie all’ausilio di 4 Unità Mobili dotate di strumentazioni diagnostiche di ultima tecnologia.
In particolare, la Carovana si rivolge a donne che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico e che per questo dedicano meno attenzione alla propria salute.
La tappa si svolge con il Patrocinio del Comune di Catania, con la partecipazione dell’ASP di Catania, in collaborazione con l’Associazione Agata Donna per le Donne.
La tappa di Catania è l’ultima delle 10 tappe del primo tour della Carovana della Prevenzione realizzato grazie al contributo di Procter & Gamble nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia” che ha raggiunto numerose città italiane erogando gratuitamente, a donne in situazioni di difficoltà socio-economiche, numerosi esami diagnostici che con gli screening delle due giornate di Catania arriveranno a superare le 1250 prestazioni.
Le tappe sostenute da Procter & Gamble si sono svolte in diverse regioni italiane del centro sud Italia nel 2021 e 2022.
Komen Italia ha annunciato oggi il rinnovo del sostegno di Procter & Gamble di altre 10 tappe della Carovana della Prevenzione nelle periferie e nelle aree di maggiore disagio nel centro sud Italia.
«Siamo orgogliosi di aver sostenuto 10 tappe della “Carovana della Prevenzione” di Susan G. Komen Italia nell’ambito del nostro programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia” che hanno permesso di offrire oltre 1200 esami diagnostici gratuiti. Ma non ci fermiamo qui – commenta Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione Procter & Gamble Italia -. Siamo consapevoli che il ritardo nelle visite mediche di prevenzione è tra gli effetti collaterali della pandemia più silenti ma più gravi. Oltre al lockdown, la drastica riduzione delle disponibilità economiche nelle famiglie ha portato molte donne ad interrompere i controlli periodici volti alla diagnosi precoce di alcune forme di tumore, fattore determinante per una migliore possibilità di cura. Per questo non ci fermeremo e sosterremo altre 10 tappe della “Carovana della Prevenzione” per portare le attività di screening nelle aree in Italia dove c’è più bisogno e dove ci auguriamo di poter aiutare tante altre donne che hanno meno opportunità di fare prevenzione. Per non lasciare indietro nessuna di loro».
La pandemia ha determinato una riduzione media del 35% negli screening e oltre 3.000 delle 56.000 donne con un tumore del seno hanno avuto nel 2021 una diagnosi in ritardo. «La Prevenzione è il primo alleato delle Donne: lo affermo come Donna in Rosa perchè mi sono confrontata personalmente con un tumore del seno e perchè è il principale obiettivo di Komen Italia che opera dal oltre 20 anni per promuovere gli screening, potenziare la ricerca e le opportunità di cura», aggiunge Bianca Casieri, Head Programmi DiR e Sviluppo Territoriale Komen Italia. «Anche le cure in questi 24 mesi sono state fortemente rallentate e rese più difficili – sottolinea -. Nel 2022 c’è bisogno di un impegno straordinario e per questo motivo ringrazio P&G che con il Programma Procter per l’Italia sosterrà ancora una volta la Komen Italia per rafforzare le proprie attività e dare risposte concrete all’emergenza sanitaria».
(ITALPRESS).


Condividi l'articolo su: