Flavia e Marta Bertocchi rappresenteranno gli scout di Nicosia al 24° Jamboree Mondiale Scout negli Stati Uniti

Condividi l'articolo su:

Le cugine Marta e Flavia Bertocchi sono pronte per l’evento più importante per lo scautismo: il 24° world Jamboree.

Ideato dal fondatore del movimento scout Robert Baden Powell, il Jamboree, ovvero marmellata di ragazzi, si svolge ogni 4 anni e vede protagonisti ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo.

Il 24° Jamboree Mondiale Scout si svolgerà dal 22 luglio al 2 agosto 2019 negli Stati Uniti, presso la Bechtel Reserve, 10.000 acri – 4.000 ettari – 40 kmq, di proprietà dei Boy Scout of America (BSA), in West Virginia a circa 4 ore e mezza da Washington DC. Come tutti i Jamboree, sarà un’occasione speciale ed irripetibile per tanti ragazzi e tante ragazze, non solo italiani, circa 45.000, suddivisi in: 25% di partecipanti provenienti da USA/Canada/Messico (gli organizzatori), 60% richiedenti di visto (tra cui gli Italiani), 10% senza visto, 5% da Paesi di ultima fascia (WOSM).

Il motto è “Unlock a new world”, ovvero “Sblocca un mondo nuovo” (traduzione letterale per dire “aprirsi ad un mondo nuovo, a nuove avventure, a nuove culture e nuove amicizie): meta sognata e raggiunta della favolosa avventura di grandi esploratori. È dunque un invito ad aprirci a nuove avventure, a nuove amicizie, a conoscere nuove culture: “Unlock new adventures, new cultures and new friendship” e a guardare il mondo con “nuovi occhi” e, insieme, costruire un mondo nuovo.

Le parole chiave sono: Adventure (Vita all’aperto a 360°), Friendship (Conoscere nuove persone e nuove culture), Leadership (Partecipazione attiva, azione, essere protagonisti), Service (Mettendosi a disposizione degli altri e della comunità), Sustainability (La natura non è un museo da osservare, noi ne siamo parte e ci impegniamo a viverla con rispetto.

L’ultima partecipazione ad un Jamboree di scout nicosiani risale al lontano 1975, allora l’evento si svolgeva a Lillehammer, in Norvegia dal 29 luglio al 7 agosto 1975 parteciparono quasi 18.000 scouts provenienti da tutto il mondo, il tema del campo fu «Cinque dita una mano»:

A quell’evento partecipò un nutrito gruppo di scout del Nicosia 1 tra cui Antonio Bertocchi il papà di Flavia.

E così dopo 44 anni Marta e Flavia avranno la possibilità di essere ambasciatrici del territorio, potranno conoscere nuove realtà, apprezzare nuove culture, stringere nuove amicizie e aprire la propria mente a un mondo nuovo per essere testimoni che, una volta tornati a casa, vivere tutti insieme è possibile, ma è necessario abbattere quelle barriere mentali che innalzano muri tra i popoli quando invece abbiamo bisogno solo di costruire ponti.

“Ci saranno sempre dei sassi sul tuo cammino, dipende da te se farne dei muri o dei ponti.”

Buon Sentiero!

Il Comitato di Zona


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *