Ftse Mib mostra i muscoli, rally di Atlantia

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Ftse Mib mostra i muscoli, rally di Atlantia


Dopo le tensioni innescate dalla diffusione del coronavirus cinese, oggi per i listini europei è stata una giornata all’insegna del rimbalzo. In particolare, la performance migliore del vecchio continente è stata registrata da Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha terminato in rialzo del 2,61% a 24.027,63 punti.


Nuova discesa per lo spread tra Btp e Bund, in calo oggi di oltre 4 punti percentuali a 137,8 punti base. I risultati delle elezioni regionali, che agli occhi degli investitori finiscono per cementare la tenuta della coalizione di governo, hanno permesso al decennale italiano, che nel corso della seduta è sceso sotto l’1% (0,993%), di portarsi all’1,03%.



Della minore tensione sulla carta italiana hanno beneficiato i titoli degli istituti di credito (Banco BPM ha segnato un +2%, BPER un +2,03%, Intesa Sanpaolo un +2,24% e UniCredit un +2,48%) e le utilities (+3,06% di Terna, +3,52% per A2A, +2,93% di Enel).


La performance migliore è stata quella di Atlantia (+6,38%) che, in scia del risultato negativo del Movimento 5 Stelle nelle ultime regionali, ha capitalizzato le minori probabilità di una revoca della concessione autostradale.


Nonostante i segni più, il settore industriale continua ad essere monitorato con attenzione alla luce delle ripercussioni sull’economia cinese, e su quella globale, della diffusione del virus (CNH ha segnato un +1,68%, Pirelli un +0,37% e Leonardo un +0,65%). (in collaborazione con money.it)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.




Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *