Gestione rifiuti, possibile commissariamento dei Comuni di Agira e Nicosia per il personale non assunto

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si profila una nuova richiesta di commissariamento richiesto dal cda della Srr di Enna, presieduto dal sindaco di Assoro Antonio Licciardo, in merito alla mancata assunzione da parte dei Comuni di Agira e Nicosia per non aver ottemperato agli adempimenti di transito del personale amministrativo dalla SRR all’impresa che si è aggiudicata il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Il 30 novembre il presidente Antonio Licciardo ha inviato una nota all’Assessorato regionale all’Energia, per la nomina di un commissario ad acta per procedere con i poteri sostitutivi al fine di far rispettare dai due Comuni la legge 9/2010 che prevede il transito degli amministrativi previsti per il servizio dei rifiuti. Si tratta di 6 unità a Nicosia ed altre 4 Ad Agira. Ma ad oggi però il transito non è stato ancora effettuato.

Una vicenda che si trascina dal 2018 quando i due enti erano stati sollecitati dalla SRR di Enna a trasferire in organico questi 10 lavoratori, ma sia il Comune di Agira che di Nicosia avevano predisposto il trasferimento attraverso un protocollo d’intesa non accettato dalla SRR, che ribadiva di prevedere il costo di questi lavoratori all’interno del Piano economico.

Nelle scorse settimane il cda della SRR di Enna aveva richiesto un altro commissariamento nei confronti di 8 comuni perché risultati inadempienti dal 2017 al pagamento delle quote associative.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.