Giarrizzo (M5S): “Con il Ministro Toninelli e l’assessore regionale Falcone abbiamo affrontato il tema della disastrata viabilità provinciale ennese”

Condividi l'articolo su:

La visita del Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli rappresenta la seria dimostrazione della vicinanza del Governo Nazionale alle esigenze dell’Isola.

Oggi, ho avuto l’onore di prendere parte, insieme al Ministro, all’avvio dei lavori per la realizzazione della nuova linea ferroviaria Palermo – Catania che rivoluzionerà lo sviluppo della mobilità in Sicilia. – afferma il deputato nazionale Andrea Giarrizzo.

È stato presentato anche il Piano d’investimento di RFI per la Sicilia, con 13 miliardi di euro che miglioreranno gli standard di sicurezza, regolarità e puntualità del traffico ferroviario.

In seguito, ho accompagnato il Ministro alla riapertura al traffico del viadotto Morello sull’Autostrada A19 Palermo-Catania, nei pressi di Enna, a ridosso dello svincolo Ferrarelle. – continua il deputato Giarrizzo.

Infine, ho avuto modo di discutere, con il Ministro Toninelli e l’Assessore Falcone, riguardo le necessità di intervenire urgentemente sulla rete viaria provinciale, ridotta a pezzi, chiedendo quali margini di intervento ci siano, sia su quelle arterie che potrebbero essere oggetto di collaborazioni con ANAS, per alcuni interventi di manutenzione, come la SP4, che su tutte le strade inserite nel report, che ho inviato al Ministero dei Trasporti mesi addietro. 

Si è, quindi, parlato di un possibile travolto tecnico, da istituire nei prossimi giorni, con i vertici di ANAS e le istituzioni locali al fine di mettere in campo azioni fattive in merito. – conclude il deputato pentastellato.

Da Toninelli massimo impegno ed attenzione, considerando i tempi necessari per la nomina del Commissario straordinario alla viabilità siciliana, che si occuperà direttamente di tutte le problematiche già evidenziate e che avverrà all’interno del Decreto “sblocca cantieri”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *