Governo Draghi, Pd dimentica donne: "Occasione persa"  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


alternate text
– (Fotogramma)
(Adnkronos)

“Un’occasione mancata”. Il Pd non schiera nemmeno una donna nella squadra del governo Draghi e le deputate Dem alzano la voce. “C’è stato un grande lavoro delle donne Pd in questi mesi nell’elaborazione delle politiche per far fronte al momento drammatico che l’Italia sta attraversando. Competenza e passione lasciate al palo ancora una volta”, si legge in una nota. Considerazioni critiche arrivano anche in ordine sparso. “Buon lavoro al Governo Draghi che dovrà affrontare sfide complesse. Difficile però nascondere l’amarezza: nessuna ministra del Partito Democratico. La competenza delle donne e la giusta rappresentanza nelle istituzioni fanno bene al Paese. Preoccupa che il nostro partito non l’abbia ancora capito”, scrive su Facebook Laura Boldrini. “Non riesco a capacitarmi! Neanche una donna del mio partito nell’elenco di Ministre e Ministri – va detto, di assoluta qualità- letto dal Presidente Draghi”, scrive Valeria Fedeli su twitter.


Leggi anche
  • Governo Draghi, squadra con 23 ministri: poche donne e molti partiti

  • Governo Draghi, aree Pd tutte in squadra: ma c’è caso donne

Il segretario Nicola Zingaretti corre ai ripari. “In questi mesi, nel lavoro di ricostruzione del partito, abbiamo scommesso molto sulla valorizzazione della forza e della risorsa delle donne e, in questi giorni, nella centralità del tema della differenza di genere come cuore del programma per la ricostruzione italiana”, dice. “Nella selezione della componente del Pd nel governo -sottolinea Zingaretti- questo nostro impegno non ha trovato rappresentanza. Pur rispettando i criteri di autonomia dei ruoli farò di tutto perché questo si realizzi nel completamento della squadra di governo”.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.