Governo Draghi, Zingaretti: "Lega dentro? Noi non arretreremo"  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Il segretario dem: “Il premier incaricato dovrà fare la sintesi su contenuti e programmi e definire il perimetro della maggioranza”

alternate text
Fotogramma
(Adnkronos)

“Noi non arretreremo sull’ancoraggio europeista, sul fisco giusto, sul tema della giustizia”. Così il segretario Dem Nicola Zingaretti risponde ai microfoni di Radio anch’io a chi prospetta un governo Draghi che possa comprendere anche la Lega. “Noi insieme alla Lega al governo? Lavoreremo a sostegno di un governo sui principi che sto indicando, Draghi dovrà fare la sintesi su contenuti e programmi, e definire il perimetro della maggioranza, ci fidiamo di lui”.


Leggi anche
  • Governo Draghi, secondo giro di consultazioni: le news

  • Draghi, il tavolo di Conte e il centrodestra diviso: il punto

“Noi diremo la nostra, sono urgenti strette chiare – ricorda Zingaretti – : fermare la pandemia, la lotta alle disuguaglianze, un fisco più equo, il tema giustizia. Noi – afferma – siamo per un programma per la riscossa italiana“.

Sul nuovo ruolo di Giuseppe Conte, possibile padre nobile dell’alleanza di centrosinistra, Zingaretti chiarisce che “Conte non è leader del Partito democratico, né intende esserlo, ieri ha rilanciato il suo rapporto con i Cinque Stelle, non vuole disperdere il patrimonio di quella esperienza”, spiega riferendosi all’alleanza Pd-M5S-Leu.

La forza del Pd è cresciuta – rivendica il segretario – ora rivinciamo quando ci sono le elezioni. Ma abbiamo, oggi, l’11% dei parlamentari. Oggi – ribadisce – noi cresciamo, il partito di Renzi è inchiodato all’1,5-2%“.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.