Governo, sondaggio Emg/Adnkronos: 1 italiano su 2 vuole le elezioni  

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 22 Gennaio 2021


Risposta diversificata in base all’orientamento politico: per il voto solo 4% elettori degli Pd e 6% dei 5 Stelle mentre vorrebbe tornare alle urne l’89% degli elettori di Fdi e il 70% della Lega

alternate text
(Fotogramma)
(Adnkronos)


Leggi anche
  • Italia Viva: “Preoccupati da stallo, serve soluzione politica”

  • Governo, Trizzino: “Riaprire dialogo con renziani”

  • Senatori Pd: “Ammiccamento a elezioni non è mossa utile”

Italia divisa esattamente a metà sul futuro del governo. È quanto emerge da un sondaggio Emg-Different/Adnkronos. Alla domanda “secondo lei meglio proseguire con il governo Conte o meglio andare subito alle urne?”, il 49% degli intervistati si dice favorevole alle elezioni; la stessa percentuale di chi ritiene giusto che il governo vada avanti (mentre il 2% non risponde).

La risposta, naturalmente, è diversificata in base all’orientamento politico degli intervistati. Tra chi chiede le elezioni anticipate, infatti, il 70% elettori della Lega, ben l’89% di Fratelli d’Italia, mentre solo il 4% del Pd e il 6% del M5S.

A parti invertite, tra chi ritiene che il governo debba andare avanti, il 94% di elettori dem, il 92% del M5S, il 28% della Lega e appena il 9% di Fratelli d’Italia.

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d’ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato il 19 gennaio 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1524 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne), e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2000, tasso di risposta 76%; rifiuti/sostituzioni 476 (tasso di rifiuti 24%).



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.