Guardia di Finanza Enna: blitz in bazar cinese, sequestrati migliaia di articoli

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sequestrati oltre 10.000 prodotti posti in vendita senza certificazioni di conformità, sprovvisti delle più elementari indicazioni circa la provenienza ed i dati dell’importatore, potenzialmente pericolosi per la sicurezza degli ignari compratori.

L’operazione ha preso avvio da un controllo condotto dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Enna, diretti dal capitano Beppe LA SALA, presso un bazar insistente in un Comune dell’interland ennese.

Dopo i primi riscontri documentali sulla provenienza degli articoli posti in vendita, le Fiamme Gialle ennesi hanno controllato tutta la merce presente all’interno dei locali aziendali riscontrando, per numerosi prodotti, evidenti inosservanze alle normative vigenti, relative alla commercializzazione dei prodotti.

Sono stati, pertanto, posti sotto sequestro svariate tipologie di prodotti relativi al settore casalinghi, giocattoli ed all’abbigliamento, tutti risultati potenzialmente pericolosi per la salute e l’ambiente in quanto sprovvisti dei requisiti tecnici previsti e disciplinati dal “Codice al consumo” e dalla normativa inerente la sicurezza dei prodotti di cui al D. Lgs 54/2011.

I concomitanti accertamenti contabili e fiscali hanno, altresì, permesso di rilevare la presenza di due lavoratori irregolari.

Al titolare dell’esercizio commerciale, per le violazioni riscontrate, sono state comminate sanzioni per oltre 70.000 euro.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: