I carabinieri arrestano a Barrafranca un uomo per detenzione e spaccio di stupefacenti – VIDEO

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 13 Giugno 2021

I militari della Compagnia di Piazza Armerina non hanno dato tregua agli spacciatori con numerose perquisizioni effettuate grazie anche al prezioso contributo del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi.

In questa circostanza sono scattate le manette nei confronti di un 30enne di Barrafranca, già conosciuto ai militari piazzesi. I Carabinieri dopo aver fatto accesso nell’abitazione del giovane, con l’aiuto di Igor, il labrador specializzato nella ricerca di sostanze stupefacenti, con un curriculum operativo di eccellente livello che lo ha portato negli anni a smascherare decine di delinquenti, hanno scovato, nascosti nella cappa della cucina, quasi 30 grammi di marijuana. Il fiuto di Igor ha, inoltre, permesso di trovare celati nella camera da letto anche 5 grammi di cocaina. Sempre all’interno dell’abitazione i carabinieri hanno sequestrato oltre 4.000 euro in contanti in banconote di vario taglio, provento dell’attività di spaccio ed un bilancino di precisione.

Al termine delle operazioni, il giovane su disposizione dell’autorità giudiziaria di Enna è stato dichiarato in stato di arresto e, dopo le formalità di rito, è stato riaccompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

A Piazza Armerina, invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso dei controlli predisposti nelle vicinanze dei locali pubblici, frequentati dai giovani ed interessati dalla movida cittadina, hanno effettuato una perquisizione su un 20enne del luogo, trovandogli circa 1,90 grammi di marijuana nascosta in un foglio di carta. Il ragazzo è stato segnalato al Prefetto di Enna per uso personale di sostanze stupefacenti.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.