il 2020 di Piazza Affari si chiude in parità

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Il 2020 di Piazza Affari si chiude in parità


Il nostro Ftse Mib ha terminato l’ultima seduta del 2020 di poco sotto la parità. Grazie ad un +0,7% registrato nell’ultima settimana, il saldo del mese di dicembre segna un +0,82% mentre sull’intero anno si registra una contrazione di oltre 5 punti percentuali (-5,2%). Degno di nota è il fatto che, rispetto ai minimi fatti segnare a marzo, l’incremento messo a segno dal paniere delle blue chip è di poco inferiore ai 60 punti percentuali.


Nella seduta odierna il Ftse Mib si è fermato a 22.232,90 punti, -0,12% rispetto al dato precedente, mentre lo spread tra i decennali italiani ed i corrispondenti titoli tedeschi è sceso di quasi il 2% a 107 punti base. In particolare evidenza la performance delle azioni Saipem (+1,57%) dopo l’annuncio di un nuovo contratto in joint venture con Clough per uno stabilimento di urea in Australia. Il valore complessivo del contratto è di circa 2,4 miliardi di dollari (la quota di Saipem ammonta a circa la metà).



Nel comparto, chiusura di poco sotto la parità per Eni (-0,16%) che ha firmato un Memorandum of Understanding di cooperazione con la Repubblica Popolare Cinese. “Alla luce –riporta la nota del Cane a Sei Zampe- del comune obiettivo di sviluppo sostenibile e transizione energetica verso la decarbonizzazione, le Parti approfondiranno potenziali opportunità di collaborazione focalizzandosi su fonti energetiche a basse emissioni di carbonio, tecnologie avanzate e iniziative di economia circolare”.


Tra i bancari, segno meno per l’accoppiata formata da Intesa Sanpaolo (-0,38%) e UniCredit (-0,62%) mentre il Banco BPM ha terminato con un -0,11% dopo aver finalizzato la cessione pro-soluto di due distinti portafogli di crediti deteriorati, ceduti ad AMCO e Credito Fondiario e, ad altre controparti, di alcune posizioni Single Name.


Poco mosse le azioni FCA (-0,19%) e Juventus (-0,95%) dopo l’annuncio della prosecuzione al 2024 dell’accordo di sponsorizzazione con la squadra bianconera. L’intesa prevede un corrispettivo base annuo pari a 45 milioni di euro soggetto a determinate componenti variabili correlate ai risultati sportivi.


Denaro anche su Diasorin (+1,31%): DiaSorin Molecular ha ricevuto fondi federali Usa dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority per richiedere la certificazione del test molecolare Simplexa Covid-19 Direct e per incrementarne la capacità produttiva. (in collaborazione con money.it)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.