Il dott. Cassarà, presidente della Commissione Albo Odontoiatri di Enna, ci parla del corso di formazione per ASO – VIDEO

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il dottore Carmelo Cassarà, presidente della Commissione Albo Odontoiatri (Cao) per la provincia di Enna, interviene sul corso di formazione per la nuova figura professionale degli Aso, organizzato a Enna dall’Ordine dei Medici chirurghi ed Odontoiatri.

Il Decreto assessoriale del 30 luglio 2019 ha introdotto anche in Sicilia la figura dell’Assistente di studio odontoiatrico (ASO), un operatore in grado di assistere i professionisti del settore durante le prestazioni proprie dell’odontoiatria, di predisporre l’ambiente e lo strumentario, di relazionarsi con le persone assistite, i collaboratori esterni, i fornitori e di svolgere le attività di segreteria per la gestione dello studio.

Per svolgere questa mansione bisogna essere in possesso di un attestato rilasciato dopo aver frequentato un corso di formazione. Il corso, a cui potranno essere ammessi 25 partecipanti, inizierà il 28 marzo avrà una durata complessiva di 700 ore suddivise in 300 ore di teoria ed esercitazioni e 400 di tirocinio. ed è strutturato in due moduli: modulo base con 150 ore di teoria, di cui 20 dedicate alle esercitazioni, e 100 ore di tirocinio; modulo professionalizzante con 150 ore di teoria, di cui 30 dedicate a esercitazioni, e 300 di tirocinio.

Il corso comprende un tirocinio guidato presso gli studi odontoiatrici, i servizi e le strutture autorizzate ai sensi del decreto legislativo n. 502/92 presso cui opera l’Assistente di studio odontoiatrico.

L’esame finale, consistente in una prava teorica ed una prova pratica, diretto a verificare l’apprendimento delle conoscenze e l’acquisizione delle   competenze   tecnico-professionali.   Al superamento dell’esame consegue il rilascio dell’attestato di qualifica/certificazione per Assistente di studio odontoiatrico, valido in tutto il territorio nazionale, elaborato nel rispetto del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13.

Coloro che, alla data del 21 aprile 2018, si trovano in costanza di lavoro con inquadramento contrattuale di Assistente alla Poltrona e che non posseggono i 36 mesi di attività lavorativa, possono iscriversi a corsi integrativi di qualificazione per acquisire l’attestato di qualifica entro 6 mesi dalla data in vigore del succitato decreto. Il percorso integrativo ha una durata variabile e tiene conto dell’esperienza lavorativa con inquadramento contrattuale di Assistente alla Poltrona maturata alla data del 21 aprile 2018.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: