Il giorno dei David, edizione tecnologica fra passato e futuro

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Il giorno dei David, edizione tecnologica fra passato e futuro


Carlo Conti conduce stasera i Premi David di Donatello, in diretta dallo studio 2 di Via Teulada, su Rai 1 dalle ore 21.25, con la regia di Maurizio Pagnussat. La serata più importante del nostro cinema ha deciso di non fermarsi e si presenta, per la prima volta, in una versione più tecnologica rispetto al passato con l’obiettivo di lanciare un messaggio positivo, forte e autorevole, a sostegno della rinascita del cinema italiano, sottolineandone la centralità dal punto di vista culturale, economico e occupazionale.


La 65ma edizione dei Premi David di Donatello sulla rete ammiraglia della Rai si svolgerà dunque attraverso una formula innovativa che vedrà i grandi protagonisti del cinema italiano partecipare alla premiazione attraverso collegamenti in diretta, rispettando le disposizioni governative. Sarà un’edizione che unirà il rispetto della tradizione con uno sguardo fiducioso rivolto al futuro. In quest’ottica, Rai Movie trasmetterà in simulcast con Rai 1 e, sul profilo Instagram del canale, Alberto Farina e Paola Jacobbi commenteranno la serata in diretta, mentre su Raiplay sarà visibile anche per gli italiani all’estero.



I FILM CANDIDATI – Sono 23 in tutto film di lungometraggio candidati ai Premi David di Donatello 2020. Tra questi, hanno ricevuto il maggior numero di candidature ‘Il traditore’ di Marco Bellocchio (18), ‘Il primo re’ di Matteo Rovere (15), ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone (15), ‘Martin Eden’ di Pietro Marcello (11), ‘5 è il numero perfetto’ di Igort (9), ‘Suspiria’ di Luca Guadagnino (6). La Giuria dell’Accademia del Cinema Italiano assegna 22 riconoscimenti ai film usciti in Italia dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019, nelle sale cinematografiche: 20 Premi David per il cinema italiano, 1 Premio per il Documentario di lungometraggio e 1 Premio David per il cinema internazionale, già assegnato dopo il primo turno di votazioni a ‘Parasite’ di Bong Joon Ho come Miglior film straniero. C’è poi 1 Premio David Giovani, destinato al miglior film italiano con temi vicini alle nuove generazioni.


I NUMERI DELLA 65MA EDIZIONE – 138 sono i film italiani di lungometraggio di finzione usciti nel 2019, e 132 i film italiani di lungometraggio di finzione iscritti al David di Donatello 2020. Tra essi, 15 diretti da registe donne, 8 registe esordienti donne, 41 opere prime iscritte al David di Donatello 2020. Sono invece 103 i documentari in concorso, mentre sono 339 i cortometraggi.


LA CINQUINA DEI FILM – La cinquina dei film è composta da: ‘Il primo Re’ di Matteo Rovere, ‘Il Traditore’ di Marco Bellocchio, ‘La paranza dei bambini’ di Claudio Giovannesi, ‘Martin Eden’ di Pietro Marcello e ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone.


ATTRICI E ATTORI – Per quanto riguarda le attrici, sono in lizza Valeria Bruni Tedeschi per ‘I Villeggianti’, Jasmine Trinca per ‘La Dea Fortuna’, Isabella Ragonese per ‘Mio Fratello Rincorre i Dinosauri’, Linda Caridi per ‘Ricordi?’, Lunetta Savino per ‘Rosa’ e Valeria Golino per ‘Tutto il mio Folle Amore’. Gli attori candidati sono: Toni Servillo per ‘5 è il numero perfetto’, Alessandro Borghi per ‘Il primo Re’, Francesco Di Leva per ‘Il sindaco del Rione Sanità’, Pierfrancesco Savino per ‘Il traditore’ e Luca Marinelli per ‘Martin Eden’.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: