Il sindaco di Capizzi chiede all’assessore Falcone un intervento urgente sulla provinciale 168 Caronia-Capizzi

Condividi l'articolo su:

Il 29 agosto il sindaco di Capizzi, Leonardo Giuseppe Principato Trosso, ha scritto all’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, per chiedere un intervento urgente di ripristino della transitabilità in sicurezza lungo la strada provinciale 168 Capizzi-Caronia.

La S.P. 168 Caronia-Capizzi è oramai alla deriva, – scrive il primo cittadino di Capizzi – in questa oramai prossima stagione invernale la strada sarà impraticabile ed impercorribile. Almeno in 4 punti lungo il tragitto, movimenti franosi attivi hanno già pesantemente danneggiato la sede stradale e rappresentano un serio percolo per l’incolumità dei viaggiatori. Inevitabilmente la prossima stagione invernale porterà abbondanti nevicate lungo la predetta arteria stradale che renderanno molto insidiosa la percorrenza sia per i mezzi spalaneve che dovranno operare con la massima attenzione che soprattutto per i viaggiatori che non riuscendo a percepire l’insidia, ricoperta da coltre nevosa, rischiano di precipitare nelle parte di strada sprofondata che talvolta in alcuni punti raggiunge i 40-50 cm.”

Nel suo accorato appello indirizzato all’assessore il sindaco Principato Trosso invita l’onorevole Falcone a fare un sopralluogo di persona sulla S.P. 168 per potere constatare direttamente la gravità di quanto sta rappresentando ed ha più volte rappresentato anche alla Città Metropolitana di Messina e amareggiato il sindaco di Capizzi sottolinea “ma evidentemente questa problematica va sottovalutata perché non fa audience. Sono anche a conoscenza del fatto che nel programma degli interventi della città Metropolitana sono presenti ben 2 interventi per complessivi 1.800.000 euro ma la situazione di blocco dei fondi sia del Patto per il Sud sia dei fondi per il masterplan non fa ben sperare per la risoluzione della problematica”.

Nella sua missiva all’assessore Falcone il sindaco di Capizzi conclude scrivendo: “mi rivolgo a Lei, come una persona che lancia l’ultimo grido di allarme, certo che se la questione non potrà risolverla Lei, uomo di alte capacità politiche, politico del fare come oramai pochi ne siete rimasti, nessun altro politico attuale sarà in grado di risolvere la problematica che interessa la S.P. 168 Capizzi-Caronia. Bene in siffatta ipotesi mi rassegnerò ma sicuramente appena si presenterà il problema nessuno potrà dire “Io non sapevo”. La invito pertanto di venire a Capizzi per un sopralluogo lungo i tratti dissestati della S.P. 168, sicuramente si renderà conto dell’urgenza ed indifferibilità degli interventi urgenti di ripristino della sede stradale, anche solamente nei tratti gravemente danneggiati, in maniera da evitare ogni qualsiasi pericolo per la nostra popolazione che giornalmente percorre la S.P. 168”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: