Incrementato l’orario di lavoro per gli 88 stabilizzati partime del Libero Consorzio Comunale di Enna

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 28 Ottobre 2021

Dopo il risultato raggiunto con la stabilizzazione dello scorso mese di aprile  degli ex precari, un altro tassello si aggiunge all’obiettivo massimo che CGIL, CISL e UIL intendono realizzare a favore di questa categoria di lavoratori.

L’amministrazione, su sollecitazione dele sigle sindacali, si è impegnata a provvedere all’elevazione oraria a tutto il personale partime, in uguale misura. Questo quanto emerso nella mattina del 27 ottobre a seguito dell’incontro che si è svolto tra i rappresentanti delle segreterie di CGIL, CISL e UIL FP, il commissario straordinario, Girolamo Di Fazio e il segretario generale, Michele Iacono alla presenza anche del dirigente del settore Finanziario, Gioacchino Guarrera.

Dopo più di trent’anni di lavoro partime, a 18 e 24 ore, i lavoratori dell’ex Provincia avranno incrementato l’orario di lavoro di sei ore a settimana, per tutti, a partire dal 1 novembre 2021 e al momento fino al 31 dicembre di quest’anno.

Il provvedimento, come ha motivato l’Amministrazione è stato possibile in quanto l’Ente è in salute, con una programmazione finanziaria e un bilancio triennale approvati.

L’impegno che le scriventi sigle sindacali hanno strappato all’Amministrazione è di raggiungere il prossimo anno il tetto massimo previsto dalla normativa vigente. E’ stato un percorso che si è avviato, con un’intesa formale e condivisa, che siamo certi potrà concludersi nel più breve tempo possibile. Un risultato che le scriventi organizzazioni sindacali salutano positivamente perché a distanza di sette mesi dalla stabilizzazione questi lavoratori vedranno finalmente riconosciuta la loro legittima aspettativa.

L’amministrazione dal canto suo potrà espletare le tante attività attribuite agli Enti di area vasta e dai singoli settori dell’Ente con più efficacia e funzionalità.

 


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.