Istituzione Zone Franche Montane, sit-in di protesta dei sindaci sulla A19 allo svincolo Irosa

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella mattina di domenica 7 febbraio si sono riuniti presso lo svincolo di Irosa, sulla A19 Palermo-Catania, i sindaci dei 133 comuni siciliani in un sit-in di protesta per l’attuazione delle Zone Franche Montane, una legge rimasta ferma nelle commissioni parlamentari.

Unica voce quella dei primi cittadini presenti, un problema reale che attanaglia la fascia sicula del territorio con la realtà di rischio spopolamento già in atto e che, rischia giorno dopo giorno un aumento sostanziale se non si riesce ad invertire la rotta e cambiare radicalmente la fiscalità e incentivare tutti ad una rinascita reale. Una battaglia comune che associa tutti, dai singoli cittadini e imprenditori locali tutti univoci sotto lo stesso tetto con problematiche uguali in tutti gli angoli della Sicilia.

Presenti al sit-in il vicepresidente ARS Angela Foti di Attiva Sicilia, la deputata europea della Lega Nord Annalisa Tardino e il senatore del Movimento 5 Stelle Fabrizio Trentacoste.

In attesa di capire le sorti del nuovo governo nazionale rimane vigile e attenta la questione relativa a tale problema che il vasto territorio delle sone montane siciliane composto dalle Madonie, Nebrodi, Sicani e Peloritani attende ora da un periodo abbastanza congruo per poter rivendicare un’esigenza comune a tanti.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.