Juve-Lazio 3-1, Rabiot e doppio Morata per rimonta bianconera

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 6 Marzo 2021


Biancocelesti avanti con Correa, poi i campioni d’Italia ribaltano il match

alternate text

(Adnkronos)

La Juventus batte la Lazio 3-1 nell’anticipo serale della 26esima giornata e continua la rincorsa al secondo posto. I bianconeri aprono il match con una serie di errori che regalano fiducia ai biancocelesti e spianano la strada al vantaggio capitolino. Al 14′ Kulusevski regala palla a Correa, che si invola e batte Szczęsny senza problemi: 0-1. La Juve sbanda e rischia di subire il secondo gol in un paio di occasioni. I bianconeri si riorganizzano e cominciano a premere, reclamando anche un rigore per un netto fallo di mano di Hoedt: l’arbitro Massa lascia correre e il Var non interviene. Morata si fa vivo con un colpo di testa impreciso, ma è Rabiot a pareggiare al 38′. Il francese si inserisce da sinistra e da posizione defilata scarica una conclusione potente: Reina resta immobile, 1-1.


In avvio di ripresa la Lazio sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Milinkovic Savic, che pizzica la traversa. Il copione del match però è a tinte bianconere. La Juve continua a spingere e in 3 minuti ribalta totalmente il match. Al 57′ Chiesa recupera palla a centrocampo, parte e innesca Morata. Lo spagnolo entra in area e buca Reina: 2-1. Al 60′, Milinkovic Savic è goffo e fuori tempo nel contrasto su Ramsey: rigore e Morata dal dischetto firma il 3-1. La Juve gestisce l’ultima mezz’ora senza troppi patemi, regala una porzione di match a Ronaldo -per una volta panchinaro- e pensa al ritorno degli ottavi di Champions con il Porto. Intanto, i bianconeri salgono a 52 punti, a una lunghezza dal Milan. La Lazio, ferma a quota 43, rischia di perdere il treno Champions.



Source link


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.