La giovane nicosiana Doriana Raspanti premiata al concorso “Premio Aldus Club” 2018

La giovane studentessa universitaria, Doriana Raspanti, riceverà il 19 gennaio, presso il Salone della Cultura di Milano, il secondo premio per il concorso “Premio Aldus Club” 2018.

L’Aldus Club, è un’Associazione Internazionale di Bibliofilia, già presieduta da Umberto Eco, fondata a Milano nel 1989 da Mario Scognamiglio, è intitolata al celebre tipografo Aldo Manuzio (1449-1515). L’Associazione organizza mostre bibliofile, visite a importanti biblioteche, conferenze e dibattiti su argomenti inerenti alla bibliofilia. Allo scopo di incoraggiare e sostenere il collezionismo librario presso le nuove generazioni, l’associazione ha organizzato il “Premio Aldus Club” assegnato per la più notevole collezione di libri concepita e raccolta da un giovane. Il concorso è aperto ai collezionisti italiani di età non superiore ai 39 anni.

Quest’anno l’autorevole giuria ha voluto premiare con il secondo posto la giovane 20 enne nicosiana Doriana Raspanti. Studentessa universitaria, nella facoltà di Bioingegneria di Genova. Fin da bambina ha avuto la passione per il collezionismo ed è lei stessa a raccontarci come è nata e si è sviluppata questa passione: “Avevo cominciato a raccogliere monete, francobolli, cartoline, poi, da qualche anno, essendomi accorta che l’impresa di portare a termine tali collezioni era alquanto difficile e poco gratificante, e contemporaneamente, essendomi imbattuta in un libro, ‘Bibliografia generale: Nicosia e Sperlinga’, nel quale sono descritte e catalogate la maggior parte di testi sulla mia cittadina, è nata in me la voglia e l’interesse di ricercare e collezionare quante più opere possibili, testi originali e prime edizioni del mio paese, cittadina dell’entroterra siciliano con meno di 15.000 abitanti. In pochi anni, grazie al supporto economico di mio padre, artigiano, che mi ha sostenuta in questa passione, sono riuscita a raccogliere più di 600 volumi riguardanti storia, arte, cultura e tradizioni locali, testi composti da autori nicosiani e testi riguardanti personaggi illustri nicosiani, poesie e proverbi in dialetto gallo-italico, e testi editi e stampati da editori e tipografie locali. La collezione raggruppa volumi datati dal 1600 fino alle pubblicazioni più recenti. In questi anni, la mia collezione è stata frutto di gratificazione da parte di amministratori comunali, associazioni e club service locali. Attraverso delle mostre sono riuscita a far conoscere e a sensibilizzare l’animo dei miei concittadini sull’importanza dell’attaccamento alle proprie radici e alla cultura, tanto da essere stata selezionata come tutor esperto in un progetto PON dell’Istituto Istruzione Superiore Fratelli Testa di Nicosia”.

Oltre a Doriana Raspanti, il premio della giuria è andato a Matteo Morelli, classificatosi al primo posto, il terzo premio ad Alessio De Felice. I tre vincitori riceveranno il premio il 19 gennaio alle 12 presso il Salone della Cultura di Milano, alla presenza di Cesare Fabozzi, vicepresidente Aldus Club, Giorgio Montecchi e Sergio Malavasi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php