La giovane Rosa Leonforte al Gran Ballo della Venaria Reale

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La giovane studentessa Rosa Leonforte, diciassettenne, è stata tra le protagoniste della XXV esima edizione del Gran ballo della Venaria Reale, meglio conosciuto come ballo delle debuttanti, tenutosi nell’omonima cittadina in provincia di Torino lo scorso 16 novembre.

Evento tra i più suggestivi del panorama nazionale in quanto riesce a racchiudere la magia di una fiaba, l’incanto della tradizione storica, la bellezza di 27 giovani ragazze provenienti da tutta Italia e dall’estero e dei loro cavalieri, scelti tra i migliori allievi AGM dell’Accademia Navale di Livorno. E come nelle migliori fiabe lo scenario è quello di una reggia, proprio quella della Venaria Reale, antica residenza sabauda costruita tra il 1658 e il 1679 su commissione di Carlo Emanuele II che ne volle fare una residenza di caccia (da qui il nome venatio regia) proprio perché sita nel cuore della brughiera torinese delle valli di Lanzo, ricchissimi di selvaggina.

Il ballo delle debuttanti è stato un regalo inaspettato dei miei genitori – ci dice Rosa, rientrata appena da questa particolarissima esperienza, – e la serata conclusiva è stata solo il culmine di un percorso formativo durato più di una settimana. Seguiti dalla coreografa Ida Pezzotti e dalle altre insegnanti della scuola di balletto Etoile di Oleggio abbiamo imparato le meravigliose coreografie sulle note del Kaiser Valzer, della marcia Radetzky, del valzer tratto da “La vedova allegra” per citare solo alcuni brani. Ci siamo recati presso l’atelier dello stilista Carlo Pignatelli che ha realizzato gli abiti da noi indossati durante la serata conclusiva. Siamo state ospiti per una intera giornata presso l’Accademia di Livorno dove abbiamo conosciuto i nostri compagni d’avventura e qui mi si è aperto un mondo alquanto diverso dalla mia quotidianità: i militari sono straordinariamente gentili, composti, disciplinati, galanti… con dei modi che li rendono un tutt’uno con la divisa che fieri indossano e per la quale studiano e si addestrano con autentico spirito di sacrificio. Un esempio per i ragazzi e gli uomini di oggi, alcuni dei quali indegni di questo nome. Un altro aspetto infatti che ho vissuto con grande intensità è stato ballare con le scarpette rosse alla presenza di un simbolo della lotta alla violenza sulle donne, Gessica Notaro. Altri ospiti sono stati Carolina Stramare, Miss Italia 2019; Patrizia Angelini, giornalista del TG1 vincitrice del premio  Gen. Costanzo consegnato durante la serata così come al cav. Giorgetto Giugiaro, ”designer del secolo”. Ed ancora Sara Zuccari, direttrice di Velvet Mag; Jessica Rossi, medaglia d’oro di trap femminile; l’attore Massimiliano Varrese; Fulvio Giuliani, caporedattore di RTL e Marzia Roncacci, conduttrice del TG2. Ci tengo a precisare che il Gran ballo della Venaria Reale non è stato solo mondanità ma anche cultura e solidarietà: il ricavato della serata di charity, a cui lavorano centinaia di volontari, sarà devoluto a favore del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. Ma consentitemi soprattutto – aggiunge ancora raggiante di gioia per quanto ha vissuto la deb Rosa – di esprimere un profondissimo grazie a tutto il comitato organizzativo che mi ha subito fatto sentire come a casa, al presidente Claudio Limontini, alla signora Lina e al signor Francesco, a tutto lo staff della Base Aereonautica Militare di Veveri Cameri (Novara) per la calorosa ospitalità, a tutte le nuove e belle amicizie nate al Gran Ballo della Venaria Reale edizione 2019”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: