La Polizia di Stato chiude due esercizi a Enna e Barrafranca per raccolta abusiva di scommesse sportive

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 16 Ottobre 2021

Prosegue l’attività di controllo e repressione della Polizia di Stato nel delicato settore dei giochi e delle scommesse.

Personale della Polizia Amministrativa e di Sicurezza della Questura di Enna e del Commissariato di P.S. di Piazza Armerina, ha proceduto nei giorni scorsi all’esecuzione dei decreti emessi dal questore di Enna, Corrado Basile, di immediata chiusura di alcuni esercizi pubblici, siti a Enna e Barrafranca, che esercitavano abusivamente l’attività di raccolta di scommesse sportive, per conto di un noto bookmaker straniero, senza essere in possesso di concessione statale e senza la prescritta licenza di Polizia.

I titolari degli esercizi sono stati, altresì, denunciati all’Autorità Giudiziaria per i reati di esercizio abusivo di attività di giuoco o di scommessa ed inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

 


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.