La Regione ha riammesso il finanziamento del progetto d’illuminazione pubblica del Comune di Nicosia

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ ufficiale la comunicazione con la quale il Dipartimento regionale per l’Energia ha riammesso all’istruttoria per il finanziamento il progetto di illuminazione pubblica da 3.800.000 euro presentato dal Comune di Nicosia ed ha trasmesso il fascicolo alla commissione di valutazione, ottemperando in questo modo all’ordinanza di sospensiva del Tar del 18 giugno 2019.

La commissione di valutazione, si legge nella nota inviata al Comune di Nicosia, il 13 agosto 2019 ha rimesso il verbale della seduta e la scheda di valutazione, dai quali si evince che il progetto del Comune di Nicosia ha acquisito il punteggio sufficiente per essere ammesso al finanziamento.

Il documento ricevuto dalla Regione è stato depositato dall’avvocato Panatteri, che cura la vicenda legale per conto del Comune, agli atti del Tar per il giudizio di ottemperanza che verrà discusso ad ottobre e per il quale a questo punto la decisione sembra segnata.

Una conclusione positiva della vicenda che si trascina dal mese di febbraio 2019, quando il comune di Nicosia fu escluso dal finanziamento del progetto con la motivazione “Diagnosi energetica redatta in modo non conforme e priva di sottoscrizione”. Il Tar di Palermo, il 18 giugno 2019, accogliendo la tesi dell’avvocato Carmelo Panatteri, aveva ordinato al Dipartimento regionale dell’Energia l’inserimento in graduatoria del progetto esecutivo del Comune di Nicosia tra le istanze ammesse alla fase di valutazione per l’ottenimento del finanziamento.

La richiesta di finanziamento parte dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana del decreto 20 aprile 2018 emanato dall’assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, in attuazione al Po-Fers Sicilia 2014-2020, Asse 4 Azione 4.1.3 dell’Avviso Pubblico “Energia sostenibile e qualità della vita”, con procedura valutativa a sportello per la concessione di agevolazioni in favore di Enti Locali, per promuovere l’adozione di soluzioni tecnologiche che riducano i consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica. Per partecipare al finanziamento previsto dal decreto regionale fu redatto dall’Ufficio tecnico comunale di Nicosia un progetto esecutivo, approvato in giunta il 13 luglio 2018, l’importo richiesto fu di 3.800.000 euro. Il progetto, tra gli altri documenti, doveva essere corredato da un’apposita diagnosi energetica.

L’attuale impianto comunale necessita di notevoli interventi di efficientamento, innovazione, messa a norma ed adeguamento alle nuove tecnologie, non solo al fine di contenere i consumi aumentati eccessivamente durante la gestione, ma anche per utilizzare la rete elettrica per la Smart Cities (Città intelligente). Questi interventi richiedono notevoli investimenti finanziari che difficilmente il Comune riuscirebbe a programmare nell’immediato poiché, tra l’altro, oltre a dover stanziare le somme necessarie dovrebbe altresì liberare gli spazi di spesa al fine di non incorrere in violazione dei vincoli di finanza pubblica.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: