La rivoluzione dello streaming digitale nella nostra vita quotidiana

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le novità che hanno interessato il mondo digitale negli ultimi anni hanno lentamente rivoluzionato il nostro modo di vivere tantissime attività quotidiane, dal lavoro all’intrattenimento. In tale ottica, un ruolo di grande rilievo spetta alle tecnologie di streaming, che hanno permesso di fruire di contenuti in tempo reale, semplicemente disponendo di una connessione internet. Ecco alcuni interessanti esempi.

Cinema e TV: le nuove frontiere dello streaming

Tra i settori che hanno maggiormente potuto approfittare delle tecnologie di streaming digitale, sicuramente quello relativo ai contenuti cinematografici e televisivi rappresenta uno degli esempi di maggior successo. Se lo streaming video era, fino a poco tempo fa, connesso per lo più a servizi come quelli offerti da Youtube e altre piattaforme simili, nel tempo le sue applicazioni si sono ampliate ad ambiti più tradizionali, come quelli del cinema e della TV appunto.

Sono tanti gli operatori che attualmente propongono ricchi cataloghi di film, serie TV, documentari, cartoni animati e molto altro, sia in maniera generalista che con proposte più settoriali (come nel caso di Disney+). Netflix, Amazon Prime Video, Infinity, NowTv, sono solo alcuni dei nomi oggi più in voga in questo ambito, che con piccoli abbonamenti mensili garantiscono un’offerta davvero ampia e adatta a tutti: un’ottima soluzione per chi ama questo tipo di contenuti e desidera fruirne tanto in ambito domestico quanto fuori casa.

Tutta la musica che vuoi a portata di PC e smartphone

Così come avvenuto per i contenuti video, anche il mondo della musica ha subito il forte impatto delle tecnologie di streaming. Anzi, potremmo dire che proprio questo settore è stato uno dei primi a scontrarsi con la digitalizzazione e, almeno in prima battuta, a combattere il fenomeno nel timore di veder crollare l’industria tradizionale.

In pochi anni, in effetti, molto è cambiato nella fruizione della musica e oggi sono diverse le piattaforme interamente dedicate all’ascolto in streaming di singoli brani così come di interi album. Lo streaming è diventato per molti versi anche un potente strumento promozionale, che permette anche a tanti artisti emergenti e indipendenti di far conoscere la propria produzione in maniera più semplice, avvicinando l’ascoltatore quasi in modo diretto per poi portarlo, laddove possibile, all’acquisto sia di brani in digitale che di album su supporto fisico. Qualche esempio di streaming audio? Spotify, ovviamente, ma anche Bandcamp, in cui ciascuno può gestire una pagina con i propri contenuti audio, Deezer e Jamendo, quest’ultimo interamente dedicato alle produzioni indipendenti.

Lo streaming nel mondo del gaming

Lo streaming ha investito negli ultimi anni anche il mondo dei videogame, aprendo a nuove interessanti prospettive. Sfruttando lo streaming video, molte software house hanno dato vita a nuovi metodi di fruizione dei giochi, con la possibilità di accedere a specifiche piattaforme in cui sfidarsi in tempo reale all’interno di scenari fantastici, come accade per esempio per molti giochi MOBA e di azione come League of Legends e Fortnite.

Pur trattandosi di una proposta completamente differente, anche il comparto del gambling digitale si è mosso in tal senso, sfruttando lo streaming per dare vita a casino live in cui tornei e sfide avvengono tra persone connesse nello stesso momento alla piattaforma, esattamente come accadrebbe in una sala tradizionale.

Streaming e turismo: i tour virtuali al servizio della cultura

Molto interessanti, infine, sono le applicazioni dedicate al mondo dell’arte e della cultura: la tecnologia, infatti, è oggi un importante veicolo anche per la diffusione di contenuti legati alle bellezze del nostro Paese. In tal senso, proprio grazie allo streaming è ora possibile creare veri e propri tour virtuali all’interno di aree archeologiche e musei, come accaduto per esempio proprio in Sicilia con l’app regionale “Sicilia Archeologica”.

Quelle citate sono solo alcune delle opportunità offerte dalle tecnologie di streaming, che in realtà hanno ormai investito i settori più disparati con obiettivi e funzioni diverse. Insomma, parliamo di una tecnologia versatile e immediata, pronta a offrirci possibilità sempre più ampie per vivere al meglio le nostre attività quotidiane!

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.