L’Atalanta cede in casa all’Empoli, niente Europa

Condividi l'articolo su:



BERGAMO (ITALPRESS) – Niente qualificazione alla Conference League. L’Atalanta non è riuscita a sconfiggere la maledizione casalinga, con l’Empoli che si è imposto 1-0 grazie la rete di Stulac della ripresa. Un risultato che condanna gli orobici a rimanere fuori dall’Europa, ma non sono mancati i cori a fine partita per la squadra e per Gian Piero Gasperini, invitato a restare a Bergamo dalla Curva Nord. Applausi soprattutto per Josip Ilicic, a cui il tecnico di Grugliasco ha concesso gli ultimi dieci minuti: una sorta di addio ai colori nerazzurri dopo cinque stagioni. Nell’ultima casalinga ci si aspettava un’Atalanta arrembante sin dai primi minuti, ma a sorprendere è stato l’Empoli tra tiri in porta e combinazioni di prima che hanno creato qualche grattacapo alla difesa atalantina: della coppia Cutrone-La Mantia la conclusione più pericolosa, col pallone di poco sul fondo. Dopo un periodo di smarrimento la squadra di Gasperini ha tirato fuori gli artigli, cercando di scardinare la porta chiusa a doppia mandata da un ottimo Vicario: prima Zapata di testa, poi Boga hanno cercato di sorprendere, senza fortuna, il numero 13 ospite. La fortuna tra l’altro non ha aiutato gli orobici, al 20′ Zappacosta con un tiro diretto nello specchio ha colpito lo stesso Boga. Nella ripresa la trama del match non è cambiata per nulla, anzi: l’Atalanta ci ha provato in tutti i modi, Gasperini ha piazzato anche Pessina sulla trequarti per poter aumentare il peso offensivo di una squadra poco concreta. I padroni di casa ci hanno provato in tutti i modi contro una squadra ben messa in campo e vogliosa di non regalare nulla. A dieci minuti dal termine è arrivato proprio il gol di Stulac a condannare definitivamente gli orobici, già fuori col risultato maturato al Franchi tra Fiorentina e Juventus.

foto LivePhotoSport

(ITALPRESS).



Source link


Condividi l'articolo su: