Lazio super con Immobile e Luis Alberto, Napoli k.o.

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Lazio super con Immobile e Luis Alberto, Napoli k.o.


La Lazio batte 2-0 il Napoli, torna a vincere in campionato dopo due giornate e si riavvicina alla zona Champions League. A decidere la sfida dell’Olimpico le firme prestigiose di Immobile e Luis Alberto che permettono ai biancocelesti di agganciare l’Atalanta al settimo posto con 21 punti, a -3 dalla Roma quarta. Secondo stop di fila invece per i partenopei che restano fermi a quota 23 in quinta posizione insieme al Sassuolo.


La prima occasione del match è per Caicedo, su corner dalla destra l’ecuadoriano impatta tutto solo in mezzo all’area ma manda alto. Al 9′ Immobile sblocca la partita: cross di Marusic dalla sinistra, il numero 17 biancoceleste svetta a centro area e manda il pallone nell’angolo alto della porta alla sinistra del portiere.



Al 18′ si vedono gli ospiti con Petagna che lavora un ottimo pallone sulla destra e serve Fabian al limite, sinistro a giro e Reina che compie un’ottima parata. Poco dopo la mezz’ora opportunità per Caicedo con un destro dal limite dell’area che termina di poco a lato alla sinistra di Ospina.


In avvio di secondo tempo il Napoli perde Koulibaly: il difensore senegalese esce dal campo, sostituito da Manolas, a causa di un problema al quadricipite accusato nel primo tempo. All’11’ della ripresa la Lazio trova il raddoppio. Brutta palla persa in uscita dal Napoli, Immobile è bravo a servire immediatamente Luis Alberto che trafigge Ospina con un interno destro appena dentro l’area.


La squadra di Gattuso fatica a reagire, con i padroni di casa che gestiscono egregiamente il possesso palla irretendo gli avversari. Al 23′ punizione dalla fascia sinistra di Luis Alberto, sulla respinta della difesa partenopea Hoedt conclude al volo dal limite dell’area mandando a lato.


Al 27′ gli azzurri perdono per infortunio anche Lozano, portato fuori dal terreno di gioco a braccia, al suo posto Malcuit. Poco dopo la mezz’ora ci prova Petagna con un sinistro da dentro l’area ma Reina è sicuro e blocca la conclusione. Nel finale il ritmo delle due squadra cala vistosamente e si arriva al triplice fischio di Orsato senza altre emozioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.