L’effigie di Sant’Agata esposta all’Umberto I di Enna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’effigie di Sant’Agata è stata oggi esposta presso l’Unità Operativa di Screening Mammografico diretto dalla dottoressa Teresa Bizzini. La breve cerimonia, che ha accompagnato l’esposizione, si è svolta nel giorno consacrato a Sant’Agata, 5 febbraio; presente anche il parroco del Duomo di Enna, mons. Murgano, perché l’immagine riproduce un quadro di epoca fiamminga che si trova nel Duomo della città. La dottoressa Bizzini ha ringraziato tutti coloro hanno reso omaggio al dipinto che riproduce Sant’Agata, ritenuta, per il martirio a cui fu sottoposta, protettrice delle donne affette da patologia mammaria.

Il gesto di esporre l’effige di Sant’Agata presso il nostro reparto è carico di significati che sono stati colti ed esplicitati dal parroco e dal direttore generale, che ringrazio a nome di tutti gli operatori. Come è stato evidenziato, le tenebre, raffigurate nella parte inferiore del quadro, simboleggiano la paura della malattia oncologica che colpisce le donne rappresentate al centro dalla figura della Santa, rivolta verso la luce che proviene dall’alto, tra immagini di angeli che rassicurano e proteggono. Ringrazio mons. Murgano che ha voluto vedere, nelle figure degli angeli, gli operatori sanitari che circondano la donna nel momento della scoperta della malattia fino alla guarigione”.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.