Leonforte, il commissario cittadino Paolo Licciardo di Fratelli d’Italia è soddisfatto dell’azione amministrativa del sindaco Barbera

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In seguito alle ultime azioni amministrative della giunta Barbera a Leonforte, interviene il commissario cittadino di Fratelli d’Italia Paolo Licciardo il quale dichiara: «L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Barbera ha chiuso il 2019 con uno storico risultato. L’avvio della procedura di stabilizzazione dei precari dell’ente comunale è infatti un ulteriore obiettivo raggiunto, esattamente un anno fa, nel dicembre 2018, a pochi mesi dall’elezione, il Sindaco Barbera annunciava l’avvio del procedimento che avrebbe portato alla stabilizzazione dei contrattisti. Ebbene, appena un anno dopo sono 16 i contrattisti che dopo più di 20 anni vedono finalmente riconosciuto il proprio diritto e ai quali viene finalmente garantita la dignità. Si tratta ovviamente di un punto di partenza, che siamo sicuri porterà alla cancellazione del precariato comunale con la stabilizzazione degli altri dipendenti. Eravamo certi che gli impegni presi dal Sindaco sarebbero mutati in azioni concrete. Ancora una volta il primo cittadino dimostra di portare avanti al meglio il programma per il quale è stato scelto dai cittadini. Un nuovo anno è appena cominciato, gli obiettivi da raggiungere sono tanti, da parte nostra non mancherà la vicinanza diretta e il supporto all’azione amministrativa. Mi preme ringraziare i consiglieri comunali di maggioranza che hanno dimostrato rispetto e hanno svolto al meglio il loro ruolo votando in consiglio comunale l’atto propedeutico alla stabilizzazione del precariato comunale. Le minoranze, a parte chi continua a dare il proprio apporto costruttivo alla causa, si sono limitate all’astensione o addirittura non si sono presentate ai lavori d’aula. Mi preme infatti l’obbligo di rinfrescare la memoria a qualche paladino della giustizia che parla di responsabilità delle minoranze. Se nell’anno appena trascorso si sono tirati i bilanci, il nuovo anno è anche il momento giusto per i buoni propositi. Qualcuno potrebbe cogliere la palla al balzo evitando menzogne politiche, solo buone a far abboccare qualche seguace decisamente confuso. C’è chi continua coi fatti, c’è chi continua con le polemiche sterili. Fortunatamente noi stiamo dalla prima parte.»

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: