Lettera aperta ai cittadini leonfortesi del gruppo consiliare di minoranza “Avanti uniti per Leonforte”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci giunge in redazione un comunicato firmato dai quattro consiglieri comunali di minoranza del gruppo “Avanti Uniti per Leonforte”, che pubblichiamo integralmente.

“Cari cittadini leonfortesi, dopo due anni ci sentiamo in dovere di farvi sapere quali azioni, attività amministrative e politiche sono state portate avanti dal nostro gruppo consiliare “Avanti Uniti per Leonforte”. Abbiamo in questi anni preso posizione su temi diversi cercando di essere utili alla comunità agendo per il bene comune e mai per il bene personale, utilizzando tutti gli strumenti che la legge ci fornisce.

Ci siamo trovati davanti a un Sindaco ed a una amministrazione completamente sorde, pronti a respingere ogni nostra richiesta di confronto, abbiamo trovato il cosiddetto “Muro di gomma” come scrive un nostro cittadino attivo. Ad oggi aspettiamo molte risposte a diverse interrogazioni e interpellanze presentate in consiglio comunale, alcune, addirittura, datate maggio 2019 (si proprio più di un anno fa!!!), perciò ci chiediamo che senso ha scrivere e riscrivere se poi le stesse vengono discusse in tempi in cui non ha più senso parlarne?

In questo modo il ruolo del consigliere comunale viene sminuito, svilito e mortificato nelle sue funzioni come rappresentante del popolo a discapito della stessa comunità che rappresenta e facendo venire meno il concetto di DEMOCRAZIA. Adesso siamo stanchi di vedere un Sindaco che non ha rispetto alcuno per il consiglio comunale, gestendo la casa comunale come un gioco che diverte solo lui e pochi altri.

Un Sindaco che continua imperterrito e senza un minimo di “dignità istituzionale” (vedi ordinanze 5 G, suolo comunale, ztl, commercio su aree pubbliche…) ad amministrare a colpi di ordinanze sindacali scavalcando il consiglio comunale nelle sue funzioni.

Per non parlare del principio di continuità amministrativa facendo diventare la Giunta Comunale una vera e propria “giostra” su cui potersi fare un giro, facendo salire e scendere ben 9 assessori in due anni (il contentino politico qualcuno direbbe). Assistiamo ancora increduli ad una maggioranza consiliare che mostra un atteggiamento di chiusura e di sottomissione nei confronti delle scelte del Sindaco, senza un minimo di confronto e di discussione anche su atti di vitale importanza per la comunità.

I nostri colleghi consiglieri di maggioranza dovrebbero battersi per la comunità e non stare nel limbo come qualcuno di loro con più esperienza che a convenienza sta con un piede dentro ed uno fuori dalla maggioranza ragionando con la logica sfiancante della colpa è sempre del “passato” (ormai passato da 2 anni!!!) che è utile solo a giustificare l’incompetenza del presente, praticamente si fa uso di una politica di basso spessore nociva per tutta la nostra comunità.

Ci troviamo di fronte un Sindaco che il giorno prima vuole fare del Corso Umberto un “salotto” e il giorno dopo, con la solita ordinanza, permette di trasformarlo in favelas! tutto questo per cosa??? Forse per tenere insieme i pezzi di una maggioranza consiliare???

Un Sindaco che in materia di ACQUA e della nostra lotta alla cattiva gestione dei consorzi di bonifica e del caro bollette pare che se ne sia completamente dimenticato.

Un Sindaco che in una campagna elettorale sbandierava contro la ZTL (gridando dal palco una ztl a favore dei commercianti e dei cittadini) oggi invece amplia la ZTL senza una logica programmazione che permetta la fruibilità a tutti i cittadini, tutto a discapito dei commercianti in vera difficoltà, post Covid, a cui in passato aveva promesso allori e onori e in barba ai cittadini che senza chiarezza ed una giusta informazione vengono multati inconsapevolmente e ingiustamente anche la domenica mattina!

Un Sindaco che a settembre 2018 avrebbe dovuto finire ed inaugurare piazza Saetta Livatino (sue personali parole) lasciandola in condizioni indecorose nonostante rappresenti il biglietto da visita per chi entra a Leonforte!

Un Sindaco che avrebbe dovuto vigilare sulla buona riuscita dei lavori della palestra del plesso Liardo piuttosto che vedere marcire tutta l’attrezzatura sotto la pioggia senza una spiegazione alcuna e lasciando i bambini senza una palestra che oggi dovrebbe essere nuova e fruibile già da diverso tempo!

Un Sindaco assente ai tavoli tecnici per quanto concerne l’accorpamento delle istituzioni scolastiche facendo rischiare la perdita dell’autonomia ad una scuola secolare! Tutto a discapito del nostro territorio delle famiglie della nostra comunità.

Un Sindaco che gridava e criticava le telecamere ai semafori della catena, e che oggi a distanza di 2 anni della sua gestione, ha lasciato tutto come era prima, poiché evidentemente quelle telecamere sono state strumentalizzate per la grande ascesa politica incosciente del fatto che oggi sono di vitale importanza per la sicurezza di quell’incrocio.

Un Sindaco che in merito ai rifiuti si vantava impropriamente degli ottimi risultati dalla raccolta differenziata pianificata dalla vecchia amministrazione, oggi dopo 2 anni non si vede traccia di diminuzione delle bollette anzi, per la sua cattiva gestione, i cittadini rischiano l’aumento della bolletta! Con l’aggravante di Una maggioranza Consiliare che boccia una mozione, firmata anche dal nostro gruppo, che chiedeva la diminuzione delle tariffe!

Un Sindaco che fino a 2 mesi fa prometteva e sbandierava sulla stampa e sui social che per tutto il 2020 i commercianti e gli artigiani non avrebbero pagato la TOSAP per il suolo richiesto, ad oggi non ha mai fatto questo provvedimento attenendosi ai provvedimenti nazionali e regionali riducendo l’esenzione a pochi mesi e solo per alcuni casi, tralasciando completamente quello che, demagogicamente aveva promesso illudendo tanti commercianti e artigiani!

Questa è la nostra esperienza questa è la NUOVA LEONFORTE!”

I consiglieri comunali

Angelo Leonforte

Assunta Muratore

Rosalia Ferragosto

Davide Barbera


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.