L’importanza del punto nascita di Nicosia: salvata la vita ad una mamma e ad un neonato

Condividi l'articolo su:

Nella notte tra il 14 ed il 15 luglio una donna nicosiana incinta di 36 settimane si è presentata al Pronto soccorso dell’ospedale di Nicosia in preda a forti dolori e a perdite ematiche. La neo mamma è stata immediatamente trasferita in emergenza al reparto di ostetricia e ginecologia del nosocomio nicosiano e i dottori Paolo Trovato e Maria Di Costa hanno constatato che le perdite di sangue erano dovute al distacco della placenta. Sulla donna è stato effettuato un intervento cesareo che ha salvato la sua vita e quella del bambino, nato prematuro, ma in buone condizioni.

La notizia è stata data dal sindaco di Nicosia, Luigi Bonelli, soddisfatto per l’esito dell’intervento e del prezioso salvataggio di due vite umane: “Ancora una volta devo constatare, in qualità di massima autorità sanitaria di Nicosia, la professionalità dei medici dell’ospedale di Nicosia. – Afferma il primo cittadino – Questo dimostra l’importanza del punto nascita di Nicosia senza il quale molto probabilmente la donna ed il nascituro sarebbero morti in attesa del trasporto all’ospedale più vicino. In questa occasione – prosegue il sindaco – vorrei ringraziare tutti coloro che con la loro azione hanno permesso di salvare e rendere più efficiente il punto nascita di Nicosia, gli amministratori dei Comuni del circondario, i politici locali, l’intero management dell’Asp di Enna. Questa unità operativa semplice è di fondamentale importanza non solo per Nicosia, ma per tutti i Comuni ed i cittadini del circondario e mantiene alti gli standard di efficienza ed i livelli di assistenza di tutto il presidio ospedaliero”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *