“Mia figlia arrestata in Brasile, ma era una truffa”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  



SPETTACOLO





Lambertucci: Mia figlia arrestata in Brasile, ma era una truffa


Rosanna Lambertucci vittima di un tentativo di truffa. È la stessa conduttrice televisiva a rivelarlo in un’intervista a ‘La Vita in Diretta’, il programma di Rai1 condotto da Lorella Cuccarini e Alberto Matano. “Erano le 9 del mattino – spiega Rosanna Lambertucci – Mi chiama un certo avvocato Valente al telefono di casa e mi dice che mia figlia Angelica mi sta cercando urgentemente. Dopo un po’ mi squilla di nuovo il telefono, stavolta è il Consolato d’Italia in Brasile, dove era mia figlia. Mi dice che mia figlia è in stato di fermo perché ha preso un’auto a noleggio, senza patente perché scaduta, e che siccome le leggi sono molto severe è stata arrestata”.


“A me è preso un colpo… Insistono dicendo che bisogna agire immediatamente, che c’è una multa da pagare all’Agenzia delle Entrate da 1.400 euro e 1.800 euro, e io ero disponibilissima a pagare. Nel frattempo però provo a chiamare mio genero, lì era notte, ma lui mi risponde e mi dice ‘ma no, Angelica dorme qui accanto a me’. Ho capito che sono diffusissime queste cose ed è per questo che lo sto raccontando. Fate attenzione”, ha concluso Rosanna Lambertucci.



La figlia, Angelica Amodei, ospite in studio, ha spiegato anche che i truffatori, probabilmente, hanno saputo che lei era in viaggio in Brasile da una fotografia pubblicata sui social network. “Sono stati scientifici – ha detto la figlia di Rosanna Lambertucci – nel telefonare a mia madre mentre da noi era notte e io, infatti, avevo il telefono spento. Per fortuna era acceso il telefono di mio marito”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.




[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: