Napoli-Juventus 1-0, il 100esimo gol di Insigne stende i bianconeri 

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


alternate text
(Afp)
(Adnkronos)

Il Napoli si impone 1-0 al Maradona sulla Juventus grazie al rigore realizzato da Lorenzo Insigne, al 100esimo gol con la maglia dei partenopei. Un’ingenuità di Chiellini di fatto ha consentito alla squadra di Gattuso di imporsi su quella di Pirlo nel secondo anticipo del sabato della 22esima giornata di Serie A. Il difensore bianconero, nel tentativo di proteggere un’uscita di Szczesny su una punizione di Insigne, ha colpito sul volto Rrahmani inducendo Doveri, su segnalazione del Var, ad accordare un rigore che Insigne, che al contrario di quanto avvenuto in Supercoppa, ha trasformato il penalty al 31′ del primo tempo, regalando i tre punti al Napoli che grazie a questo successo sale a 40 punti insieme a Roma e Lazio che scenderanno in campo domani, mentre la Juve resta ferma a 42 punti. La due squadre comunque devono ancora recuperare lo sconto diretto d’andata.


I bianconeri nonostante un ottimo secondo tempo non trovano la quarta vittoria di fila in campionato e rischiano di perdere altro terreno dal Milan capolista. Per l’occasione Gattuso, in piena emergenza difensiva visti gli infortuni di Manolas, Koulibaly, Hysaj e Ghoulam, decide di tornare al 4-2-3-1 con Maksimovic e Rrahmani centrali di difesa e Zielinski confermato play basso accanto a Bakayoko. Con Meret, grande protagonista poi della sfida, inserito all’ultimo per un infortunio di Ospina nel riscaldamento, Davanti, nel tridente alle spalle di Osimhen, trova spazio fin dal 1’ Politano. Sul fronte opposto Pirlo deve rinunciare a Bonucci, affaticato, per cui ripropone de Ligt accanto a Chiellini che festeggia la 400/a presenza in A.

Il Napoli parte bene e al 15′ Lozano va via in area sulla sinistra e crossa: la palla, smorzata in scivolata da de Ligt, si tramuta in un assist per Insigne il cui sinistro termina oltre la traversa. Al 31′ Napoli in vantaggio grazie al rigore trasformato da Insigne, con una gran botta sotto l’incrocio alla destra di Szczesny. Il fallo è stato assegnato dopo la revisione al Var per una manata al volto da Chiellini a Rrahmani. Al 38′ ancora Napoli pericoloso con Insigne che va via in area sulla sinistra a de Ligt e prova il destro a giro ma la palla viene ribattuta con il corpo in scivolata da Chiellini. Unico squillo bianconero al 43′ con Chiesa che si accentra da sinistra e prova il destro a giro dal limite ma la palla termina oltre l’incrocio alla sinistra di Meret.

Juve più convinta nella ripresa. Al 46′ su cross dalla trequarti destra di Chiesa prova il colpo di testa in girata Morata e pallone di poco fuori. Poco dopo Ronaldo riprende al limite una sua prima conclusione di sinistro, ribattuta, e calcia di destro ma la palla termina di poco alla sinistra di Meret. Il Napoli si difende e la Juve attacca. Sugli sviluppi di un angolo Ronaldo ha la possibilità di girare al volo di sinistro dopo un tocco di Morata ma calcia da un metro calcia direttamente tra le braccia di Meret.

Al 51′ ancora Ronaldo protagonista ma il destro a giro termina sopra la traversa. La squadra di Gattuso prova qualche azione di alleggerimento con Politano che tenta il colpo di tacco in area di prima per smarcare Osimhen, preso in controtempo. Al 56′ Bernardeschi su punizione smarca al limite Chiesa il cui sinistro potente è respinto coi pugni da Meret. La spinta bianconera è costante e al 63′ viene annullato un alla Juve: sull’angolo da sinistra, de Ligt di testa serve Chiellini che prolunga di testa per Morata che segna con il destro in girata ma Chiellini era in fuorigioco.

Al 74′ Cr7 entra in area sulla sinistra e calcia sull primo palo ma il rasoterra viene messo in angolo con i piedi da Meret. Nel forcing finale destro dal limite di Chiesa all’84’ che sfiora il palo alla destra di Meret. La Juve ci prova fino alle fine e all’86’ cross basso dalla sinistra di Chiesa per Morata che calcia col destro in girata da pochi passi ma la conclusione viene ancora respinta di piede d’istinto da Meret. Nel recupero ancora Ronaldo due volte protagonista di testa ma senza fortuna. Nel minuti finale si infortuna Loano ma Gattuso ha terminato i cambi e chiede al giocatore di restare in campo nonostante sia visibilmente dolorante.



Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.