Nazionale, contro la Grecia può arrivare la qualificazione a Euro2020

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tanto criticata fino a pochi mesi fa, tanto osannata oggi: è la Nazionale italiana, che da sempre unisce e divide i tifosi, e che negli ultimi anni non ha certo regalato chissà quali gioie. Eppure i tempi bui sembrano finalmente alle spalle, al punto che la Nazionale guidata da Roberto Mancini sta bruciando le tappe, dando solamente buone notizie. Ne dà una prova l’eccellente e ineccepibile ruolino di marcia tenuto dagli azzurri nel proprio girone di qualificazione. I numeri non lasciano infatti spazio ad alcun dubbio, con 6 vittorie su 6 partite giocate, la miglior difesa con soli 3 gol subiti, e il miglior attacco (18 reti all’attivo, proprio come i punti collezionati in classifica). Dunque la qualificazione è davvero a un passo, e non si tratta di un eufemismo, ma di pura matematica. La partita con la Grecia, infatti, potrebbe rappresentare la degna chiusura di questo ruolino perfetto. Il tutto con una cornice di pubblico strepitosa, visto che all’Olimpico sono attese 50.000 persone.

Italia-Grecia, la presentazione del match

Si inizia subito con una considerazione importante: la Grecia non dovrebbe e non deve spaventare, perché l’Italia parte nettamente favorita. E questo è confermato anche dalle scommesse sul calcio, visto che le quote di William Hill ad esempio danno l’Italia vincente a 1.15. Si tratterà comunque di una partita da affrontare con la giusta attenzione, perché la Grecia non avrà una Nazionale eccellente, ma può contare sul grado di esperienza di giocatori internazionali come Manolas.

In secondo luogo, Mancini si dimostra fiducioso, al punto che sabato 12 ottobre scenderà in campo all’Olimpico una Nazionale super-offensiva, perché lo scopo è chiudere sin da ora i conti, anche se non ancora per la matematica. Per quanto concerne la formazione, l’unico vero ballottaggio sembra essere al momento quello fra Immobile e Belotti, con il secondo dato per favorito nelle ultime ore. Ai lati del bomber granata agiranno Federico Chiesa e Lorenzo Insigne, e qui troviamo pochissime novità. A centrocampo Barella sembra favorito su Bernardeschi, mentre Jorginho e Verratti non dovrebbero essere in discussione. In porta si sistemerà Donnarumma, mentre in difesa giocheranno Romagnoli e Bonucci centrali, insieme a Spinazzola e D’Ambrosio terzini.

Mancini ha già le idee chiare

Il percorso intrapreso dalla Nazionale ha aiutato Mancini ad avere le idee chiare in merito ai futuri titolari. Anche se in realtà il CT pare avere risolto un solo e unico dubbio, relativo al colore della maglia: in tanti avranno letto che sabato l’Italia giocherà con la casacca verde, in onore dei giovani, ma Mancini ha dichiarato di essere un tradizionalista e di preferire il classicissimo azzurro. Per il resto, comunque, il buon Roberto ha già stabilito quale sarà il gruppo che partirà per Euro2020, anche se ovviamente è possibile che ci sarà qualche piccolo cambiamento in corso d’opera, ma nulla di clamoroso. A supporto della bontà della scelta, gli ottimi risultati conseguiti da chi ha preso parte alle qualificazioni. E anche il fatto che l’età media della Nazionale si è abbassata, e qui la scelta della maglia verde appare dunque quasi simbolica, come icona del nuovo corso (si spera) degli azzurri.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: