Nicosia, approvato dall’amministrazione comunale il progetto esecutivo per la realizzazione di una “Charging Station”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 25 Settembre 2021

La legge di bilancio 2020 dello Stato ha previsto l’assegnazione ai comuni, nel limite complessivo di 500 milioni di euro annui, di contributi per investimenti destinati all’efficientamento energetico, tra cui rientrano quelli relativi alla mobilità sostenibile, in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici generati dai veicoli privati.

Il contributo statale è attribuito ai comuni in misura differenziata, sulla base della popolazione residente, inoltre, il comune beneficiario può finanziare uno o più lavori pubblici. Per l’anno 2021 il comune beneficiario del contributo è tenuto ad iniziare l’esecuzione dei lavori per la realizzazione delle opere pubbliche entro il 15 ottobre 2021. Il Comune di Nicosia ha ricevuto un contributo di 180.000 euro.

L’interesse dell’amministrazione comunale di Nicosia è stato focalizzato verso la realizzazione di “Charging Station” attrezzate per la mobilità urbana sostenibile. Nella zona del parcheggio camper presso l’ex educatorio verrà realizzato una charging station attrezzata con 8 e-bike elettriche da 250 W. La charging station avrà un ingombro di circa 15 mq, con porta d’ingresso e finestre laterali, oltre che di una vetrata anteriore, arredata, climatizzata e servita da energia elettrica. All’interno sono presenti delle prese di ricarica per i mezzi elettrici, collocate lungo le pareti perimetrali interne, oltre che una scrivania per il personale addetto alla gestione del servizio.

Il 7 settembre 2021 il progettista ha presentato il progetto esecutivo per un importo complessivo pari a 53.415,46 euro. Il resto della cifra del finanziamento statale servirà per riqualificare l’intera area dell’ex Educatorio e nei prossimi gironi verrà approvato in giunta il progetto esecutivo.

Il progetto rientra in un’ampia strategia studiata dalla Sosvima, di cui fa parte il Comune di Nicosia insieme ad altri 17 comuni delle Madonie, un progetto che prevede l’interscambio di mezzi elettrici tra i territori e di conseguenza la diminuzione dell’uso di autoveicoli a benzina e diesel inquinanti.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it