Nicosia, approvato in consiglio comunale la variazione al Prg per realizzare il parcheggio multipiano di Sant’Anna

Condividi l'articolo su:

Il parcheggio multipiano di Sant’Anna, che rientra tra le opere pubbliche da realizzare nel 2019 al costo di 1.100.000 euro, fondi provenienti dalla devoluzione del mutuo per il parcheggio di Santa Maria di Gesù, sorgerà nell’area interessata alla realizzazione del parcheggio che ricade sulle particelle di proprietà comunale attualmente adibite a parcheggio e box per attività mercatali, ad oggi inutilizzate e completamente fatiscenti e quindi inutilizzabili.

Nel Piano Regolatore Generale del Comune di Nicosia quest’area fu indicata, in maniera errata e non corrispondente alla reale destinazione, infatti per quanto riguarda il parcheggio venne indicata come zona bianca e nell’area sulla quale insistono i box come zona A4 (residenziale).

Si trattò di un’incongruenza molto grave se si considera che, a suo tempo, tali aree furono espropriate ai privati ai fini della realizzazione di attrezzature pubbliche, come si evince dall’esame della documentazione relativa al progetto per la realizzazione delle strutture ancora esistenti. Il progetto prevedeva un mercato coperto del quale fu realizzato solo il primo stralcio esecutivo approvato nel 1977 e per il quale la mancata adozione a suo tempo di una variante urbanistica dimostra inequivocabilmente che quell’area ricadeva in zona F (Servizi e attrezzature) e certamente non in zona A4 residenziale. Il Programma di Fabbricazione approvato nel 1982 individuò le aree come zona di attrezzature (in particolare mercato) e dunque zona F. Nella redazione ed approvazione del vigente Prg, nel quale tali aree sono state rispettivamente destinate a zona bianca e zona A 4, si verificò di conseguenza un errore materiale.

L’attuale Regolamento Edilizio all’articolo 178 prevede la procedura per la correzione di errori materiali, individuando alcune casistiche quali “campiture errate”, casistica nella quale rientra la erronea indicazione di zona A4 dei box destinati ad attività mercatali e “edifici esistenti erroneamente campiti come zone bianche”, casistica nella quale rientra l’area dell’esistente parcheggio, che possono essere considerate oggetto di rettifica con variante non sostanziale da approvare su proposta del dirigente del servizio tecnico da parte del consigli comunale.

Il 12 giugno il consiglio comunale ha approvato con 12 voti favorevoli e tre astenuti la variante al Prg, attribuendo all’area dell’ex mercato coperto la corretta destinazione urbanistica di zona F.

A questo punto l’iter per la realizzazione del parcheggio multipiano riprende la procedura che prevede, dopo l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche e quella del bilancio triennale di previsione, la pubblicazione del bando di gara per l’assegnazione dei lavori.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *