Nicosia, approvato in giunta il progetto esecutivo per la manutenzione straordinaria del campo sportivo Stefano La Motta

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il primo progetto esecutivo approvato dall’amministrazione comunale appena riconfermata, è stata approvato con una delibera del 26 ottobre 2020. Si tratta della manutenzione straordinaria da eseguire sul campo sportivo Stefano la Motta di via Matteotti.

Il ministero per le Politiche giovanili e lo Sport, ha emanato il decreto del 12 maggio 2020 definendo criteri e modalità di gestione delle risorse assegnate all’ufficio per lo Sport, procedendo alla ricognizione delle risorse finanziarie complessive da destinare al bando Sport e Periferie 2020, per un importo complessivo pari a 140 milioni di euro. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, ufficio per lo Sport, in attuazione del decreto procederà alla selezione degli interventi da finanziare analizzando i progetti per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane, tra le finalità del bando anche quella di diffondere le attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti ed anche quella di completare e adeguare gli impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale.

Per attuare queste finalità la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ufficio per lo Sport, ha pubblicato l’avviso pubblico “Sport e periferie 2020 per l’individuazione degli interventi da finanziare nell’ambito del Fondo Sport e Periferie”, con un finanziamento fino ad un massimo di 700 mila euro per ogni intervento, la scadenza del bando è stata prorogata al 30 ottobre 2020.

Il Comune d Nicosia ha partecipato a questo bando presentando proprio il progetto esecutivo che riguarda la manutenzione straordinaria da eseguire sull’impianto comunale Stefano La Motta. Il progetto è stato redatto dall’ingegnere Paolo Vicari per un importo complessivo di 882 mila euro, la copertura finanziaria di questo importo avverrà attraverso un cofinanziamento, il 79%, ovvero 700 mila euro verrà finanziato con il bando “Sport e periferie”, se il Comune di Nicosia dovesse ottenere i punteggi necessari per entrare in graduatoria, il resto, 182 mila euro, verranno finanziati con fondi comunali già iscritti in bilancio.

Il progetto è stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche 2020-22 ed ha ricevuto il nulla osta dalla Soprintendenza ai Beni culturali di Enna e dalla Lega Nazionale Dilettanti, Laboratorio Impianti Sportivi Erba Artificiale.

Sostanzialmente i lavori riguardano il rifacimento del terreno di gioco in erba sintetica di ultima generazione, la recinzione, bagni e spogliatoi.

La graduatoria del bando verrà formata in base a dei punteggi, per ottenere i quali l’amministrazione comunale di Nicosia ha approvato, con un’altra delibera di giunta, un protocollo d’intesa con l’Asp di Enna e specificatamente con il Dipartimento della Salute mentale per favorire la diffusione e la promozione delle attività sportive e di corretti stili di vita tra gli utenti delle comunità terapeutiche e dei centri di prevenzione e recupero del tossicodipendente, nonché promuovere la prevenzione del disagio, della marginalità sociale e della tossicodipendenza, anche al fine di realizzare la piena dimensione umana, sana ed educativa implicita nella natura dello sport per il superamento delle differenze e delle ostilità dello stigma del tossicodipendente. Un’iniziativa senz’altro valida e meritevole che rientra perfettamente nelle finalità del bando “Sport e periferie” attraverso il quale l’amministrazione comunale di Nicosia ha intenzione di contribuire attivamente al processo di miglioramento della qualità dei livelli di servizi delle persone con disabilità, attuando politiche di inclusione sociale e di sostegno nei confronti di queste persone e delle loro famiglie, potenziando e valorizzando le risorse del territorio, tra cui gli impianti sportivi.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: