Nicosia, avviati i lavori di restauro del portale dell’ex teatro comunale di via Roma

Condividi l'articolo su:

Da qualche giorno sono iniziati a Nicosia i lavori di restauro del portale dell’ex teatro comunale di via Roma e l’installazione di impianti fotovoltaici in tre edifici di proprietà comunale.

Nel mese di luglio 2020 era stato pubblicato dall’Assessorato regionale dell’Agricoltura il decreto di finanziamento relativo al bando sottomisura 7.2 del Psr Sicilia 2014–2020. Il bando prevedeva che i Comuni potessero partecipare anche in associazione, proponendo interventi di riqualificazione del patrimonio culturale o di ricostruzione di reti viarie, fognarie e idriche, per un importo complessivo di 500 mila euro ed interventi per la realizzazione di impianti fotovoltaici a servizio di edifici pubblici, per un importo complessivo di un milione e mezzo di euro.

I Comuni di Gangi (capofila), Nicosia, Sperlinga, Geraci Siculo, Petralia Soprana e Petralia Sottana hanno programmato di aderire al bando della sottomisura 7.2 in forma associata. Il Comune di Nicosia ha partecipato al bando della sottomisura 7.2 con due interventi, uno dei quali è denominato “Restauro del portale dell’ex teatro comunale di Nicosia”, progetto esecutivo redatto dall’architetto Alessandro Vanadia, per un importo finanziato di 71.430 euro. Il secondo è il  “Progetto di costruzione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia destinata all’alimentazione di edifici pubblici nel Comune di Nicosia”, redatto dall’Ufficio tecnico comunale. Questo intervento riguarda l’installazione di impianti fotovoltaici presso l’edificio di via Bernardo di Falco (servizi finanziari) circa 35 W; l’edificio di Via Bernardo di Falco 45, (scuola materna S. Elena) circa 15 W; e l’ex Tribunale di Nicosia circa 60 W- L’importo complessivo finanziato è di 224.254,88 euro. Con questi impianti il Comune risparmierà circa 40 mila euro l’anno.

La direzione dei lavori per il restauro del portale dell’ex teatro comunale è stata affidata all’R.T.P. Zafonti Michele, capogruppo mandatario, di Petralia Soprana, L’esecuzione dei lavori è stata affidata, con contratto d’appalto del 20 dicembre 2021, al Consorzio Stabile Appaltitalia, con sede a Caltagirone, l’impresa esecutrice è la consorziata Beton Mix srl di Licata.

 


Condividi l'articolo su: