Nicosia, avviato il 6 agosto il progetto d’integrazione ideato dall’Avulss in collaborazione con il Comune – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Una delibera di giunta del 2 agosto ha avviato la collaborazione tra il Comune di Nicosia e l’Avulss, l’associazione per il volontariato socio sanitario, attraverso la stipula di un protocollo d’intesa.

Il 27 giugno era pervenuto al Comune da parte dell’Avulss di Nicosia il progetto “Avulss per l’integrazione”, che tende ad evitare fenomeni di marginalità sociale e all’inserimento anche in ambiente lavorativo. Con questo progetto la stessa Associazione di volontariato intende aiutare un ragazzo nicosiano che, volontariamente e gratuitamente, svolgerà mansioni a servizio della comunità e precisamente la cura delle piante collocate nelle vie del paese (Piazza Garibaldi, Via F.lli Testa, via Roma, Santa Maria di Gesù e via Umberto).

Il Comune oltre a dare la propria disponibilità per la copertura assicurativa R.C.T., indicherà i luoghi dove far espletare l’attività di pulizia delle aree verdi comunali, tutto il resto è competenza dell’Avulss di Nicosia. Con questo progetto non si instaura alcun rapporto lavorativo tra il beneficiario ed il Comune di Nicosia.

Il progetto “Avulss per l’inclusione” è stato ritenuto dall’amministrazione comunale meritevole di accoglimento poiché riveste una finalità sociale a beneficio non solo del diretto interessato ma dell’intera comunità.

La mattina del 6 agosto, i volontari dell’Avulss ed il sindaco di Nicosia hanno dato vita a questo primo progetto d’integrazione. Le socie dell’Avulss, con in testa la presidente della sezione di Nicosia Fina Rizzo, hanno ringraziato il sindaco e l’assessore ai servizi sociali Pino Castello e si augurano che questo sia il primo di diversi progetti proficui per la comunità nicosiana e l’associazione di volontariato.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: