Nicosia con la compagnia “Amattori” presente alla Festa degli Eoliani nel mondo

Condividi l'articolo su:

Per il nono anno consecutivo l’isola di Salina nelle Eolie ospita la Festa degli Eoliani nel mondo, in ricordo dei tantissimi eoliani che dai primi del novecento in poi, emigrarono negli Stati Uniti, in Australia, e in diversi paesi del continente europeo.

Motore dell’organizzazione lo storico Marcello Saija presidente dell’Associazione Circe e direttore del Museo dell’emigrazione di Malfa, che ricordiamo più volte ospite a Nicosia per diverse conferenze e tavole rotonde organizzate dall’Ecomuseo Petra D’Asgotto, presente alla festa con la presidente Pina La Giusa.

Quest’anno durante la due giorni della festa, che si è tenuta il 7 e 8 settembre a Malfa e Lingua, è stata invitata la compagnia teatrale “Amattori”. Una sorta di ponte e di gemellaggio tra le due comunità, tanti furono anche in nicosiani che partirono dalla propria terra per raggiungere soprattutto le Americhe e l’Australia.

In ricordo di quei tempi la compagnia “Amattori” ha voluto proporre al pubblico, per le due serate di Malfa e Lingua, la piece teatrale scritta dal poeta Carmelo La Giglia “A Mereca” ambientata a Nicosia nei primi del 900 e recitata in dialetto gallo-italico. Per far comprendere le parole anche al pubblico è stato proiettata in contemporanea anche una traduzione simultanea in italiano. Le rappresentazioni sono state accolte con successo dal pubblico presente.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: