Nicosia, confermate per il 2021 le tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi dello Stefano La Motta

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ARTICOLO PUBBLICATO IL 12 Settembre 2021

Con una delibera di giunta dell’8 settembre, l’amministrazione comunale di Nicosia ha confermato le tariffe stabilite per l’utilizzo degli impianti sportivi dello Stefano La Motta.

Nella stessa delibera il Comune stabilisce oltre alle tariffe per l’uso degli impianti, che le spese di apertura, chiusura, sorveglianza, pulizia, acqua e piccole manutenzioni sono direttamente a carico degli utilizzatori; ogni utilizzatore è responsabile in caso di danni a persone che frequentano l’impianto durante le ore di concessione, che in quello di eventuali danni all’immobile o alle attrezzature. Sono esenti dal pagamento della tariffa d’uso le iniziative promosse dalle Scuole.

Le tariffe dovranno essere pagate entro il 15 di ogni mese a garanzia del corretto pagamento e dell’utilizzo degli impianti e della loro rimessa in ripristino nel caso di danni, gli utilizzatori devono versare preventivamente una cauzione di 200 euro per far fronte a eventuali danni alle strutture; in caso di ritardo nel pagamento di una mensilità verrà incamerata la cauzione, nei limiti di quanto dovuto, con obbligo di reintegro immediato pena la revoca dell’autorizzazione. Si procederà alla revoca dell’autorizzazione anche nel caso di mancato pagamento di due mensilità consecutive.

Il Comune di Nicosia ha preventivato per il 2021 una spesa per le utenze di luce e riscaldamento di 6.333 euro ed è intenzionato a coprire questa cifra per l’80%. In base a queste cifre e tenendo conto anche del regolamento per la gestione degli impianti sportivi, l’amministrazione comunale ha stabilito di far pagare alle società sportive 6 euro l’ora per la palestra comunale, 7 euro l’ora per il campo sportivo che diventano 18 euro per l’uso notturno dell’impianto di illuminazione. Per la tensostruttura ha stabilito 7 euro l’ora, 13 euro l’ora per il riscaldamento che diventano 18 euro in caso il riscaldamento venga attivato un’ora prima dell’inizio dell’attività sportiva.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it