Nicosia, i consiglieri di minoranza chiedono la revoca del bando pubblico per l’assegnazione e successiva concessione in affitto per il pascolo di lotti di terreno

insediamento consiglio comunale Nicosia 4
Condividi l'articolo su:

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

I consiglieri comunali di Forza Italia e Liberi e Uniti hanno presentato una richiesta urgente di trattazione di un punto all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.

I cinque consiglieri Giacobbe, Li Volsi, Messina, Scavuzzo e Spedale lamentano che l’8 aprile di quest’anno, durante una conferenza dei capi gruppo, si era convenuto di indire una seconda riunione per analizzare il bando dell’ASSP per l’assegnazione di alcuni lotti di terreno da pascolo ed ascoltare eventuali suggerimenti da parte dei capi gruppo. Invece, il 15 aprile, con grande stupore da parte di tutti coloro che avevano partecipato alla conferenza dei capi gruppo, l’Azienda Speciale Silvo Pastorale pubblicava il bando.

I consiglieri di minoranza ritengono che la decisione amministrativa da parte del consiglio d’amministrazione dell’ASSP, seppur ineccepibile, pregiudica ed esclude l’intero consiglio comunale dal suo potere di indirizzo politico amministrativo. Secondo la loro opinione il bando non è assolutamente di ausilio agli allevatori, in quanto dal punto di vista programmatico amministrativo non potranno usufruire di tali fondi a livello individuale a titolo di domande da caricare nella propria azienda agricola, poiché tale azione è legata ad un termine annuale perentorio fissato al 15 maggio di ogni anno.

I consiglieri di Forza Italia e Liberi e Uniti ritengono che nella decisione amministrativa da parte del consiglio d’amministrazione dell’ASSP ci sia un’azione politica che vuole escludere la collaborazione ed i suggerimenti del consiglio comunale. Tale “fretta”, scrivono i consiglieri, è assolutamente intempestiva e pregiudica il ruolo dei consiglieri comunali.

Per questi motivi i consiglieri Giacobbe, Li Volsi, Messina, Scavuzzo e Spedale propongono al consiglio comunale di rivolgere ai vertici dell’ASSP di Nicosia, di revocare il bando pubblicato il 15 aprile 2022, in quanto si rende necessario prima della pubblicazione un confronto con le organizzazioni di categoria, al fine di una migliore e maggiore definizione dell’intera area che è stata oggetto di restituzione da parte del Dipartimento regionale Azienda Foreste Demaniali ed anche per ulteriori argomentazioni che saranno anche oggetto di integrazione nel corso di svolgimento del consiglio comunale.

 

Visited 1 times, 1 visit(s) today

Condividi l'articolo su: