Nicosia, i neo parlamentari Fabio Venezia e Stefania Marino hanno ringraziato i loro elettori promettendo impegno per la rinascita delle zone interne

Condividi l'articolo su:

L’ottimo risultato elettorale del PD in provincia di Enna e a Nicosia con l’elezione di due parlamentari Fabio Venezia all’Ars e Stefani Marino alla Camera dei Deputati, è stata l’occasione per ringraziare gli elettori e per ribadire l’impegno dei due neo eletti per il territorio nelle rispettive sedi parlamentari.

Nella serata del 5 ottobre presso la “Caffetteria” di piazzetta Veutro erano presenti i tre consiglieri comunali del PD, Domenico Scavuzzo, Mondo Li Volsi e Lidia Messina, il segretario del circolo PD di Nicosia, Antonello Catania, il segretario provinciale del PD, Vittorio Di Gangi ed i neo deputati Fabio Venezia e Stefania Marino.

Il primo interventi del segretario Antonello Catania è incentrato sulla necessità di un progetto per le zone interne che faccia uscire il nostro territorio dall’isolamento politico e territoriale in cui ci ha fatto cadere l’attuale amministrazione comunale di Nicosia e che punti a risolvere i problemi più salienti.

Sono intervenuti Vittorio Di Gangi e Stefania Marino, ma particolarmente significativo è stato l’intervento di Fabio Venezia, forte dell’ampio consenso ricevuto in tutta la provincia con oltre 12 mila preferenze di cui più di 1.100 nella sola Nicosia. I due deputati, oltre a ringraziare gli elettori, si sono impegnati a lavorare per la rinascita delle zone interne e dell’intera provincia. In particolare Fabio Venezia ha evidenziato la necessità di una equità sociale e territoriale, al di là del principio dei numeri, causa dell’impoverimento del sud e dei nostri territori e causa dello spopolamento. Il tema dell’aiuto alle imprese e alle famiglie è stato il punto centrale del suo intervento. Gli imprenditori locali, ha affermato Venezia, sono degli eroi nel resistere ed investire nel territorio. Infine, ha evidenziato l’approvazione da parte del Ministero per il Sud e la coesione sociale dell’inserimento di 14 comuni della provincia ennese, soprattutto della zona nord, tra cui Nicosia, nello SNAI, che prevede la disponibilità di 50 milioni euro per l’intera area nel periodo di programmazione 2021-27.

 


Condividi l'articolo su: