Nicosia, il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2019-2021

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 19 agosto il consiglio comunale di Nicosia ha approvato a maggioranza il bilancio di previsione per il triennio 2019-2020-2021.

Il dirigente comunale dell’ufficio ragioneria, Giovanni Li Calzi, ha illustrato in aula i contenuti del bilancio, sottolineando come la sua redazione sia stata piuttosto travagliata, dovuta soprattutto all’esiguità dei trasferimenti regionali nelle casse comunali. La spesa corrente in ogni caso permetterà di far fronte a tutte le esigenze amministrative dell’Ente. Per gli investimenti il dirigente ha sottolineato come la riduzione dell’Imu ha comportato una contrazione delle entrate. Nel 2019 si esauriranno gli investimenti provenienti dal mutuo acceso nel 2011, ma soprattutto verrà utilizzato il residuo di un mutuo acceso nel lontano 1990 e che ammonta a quasi 600 mila euro. In totale le entrate e le uscite nel 2019 si aggirano complessivamente sui 33 milioni di euro. Su sollecito della Corte dei Conti è stato istituito il fondo contenzioso, attraverso il quale ciascun ufficio comunale copre le spese dei contenziosi in caso di soccombenza, senza creare squilibri al bilancio, i quattro settori comunali hanno quantificato questo fondo in poco più di 480 mila euro. I debiti fuori bilancio ammontano a circa 205 mila euro. In totale quest’anno si è dovuta affrontare una spesa straordinaria che ha sfiorato i 700 mila euro, la copertura di questa cifra è avvenuta utilizzando l’avanzo di amministrazione.

Il sindaco ha ringraziato gli uffici finanziari ed i dirigenti comunali ed ha voluto sottolineare come tutti i servizi siano stati mantenuti insieme ai necessari investimenti. Il bilancio è uno strumento fondamentale per amministrare un Comune e l’approvazione è stata sollecitata soprattutto per avviare le attività dell’estate nicosiana.

Sono stati presentati diversi emendamenti al bilancio presentati dal consigliere comunale Filippo Giacobbe, nessuno di questi è stato approvato. Un emendamento da 280 mila euro è stato presentato per l’istituzione dei cantieri comunali. Installare pannelli fotovoltaici nel Cimitero comunale per un importo di 50 mila euro per ridurre le spese elettriche. Per i nuovi nati del 2019 era stato presentato un emendamento da 20 mila euro ed un altro da 10 mila euro per le famiglie con portatori di handicap. Circa 9.000 euro erano stati previsti per alcune associazioni come la Pro Loco di Nicosia, i Rangers o la Croce Rossa Italiana. Un incentivo ai commercianti di 9.800 euro era stato previsto per far rinunciare le attività commerciali all’uso della plastica. Un emendamento da 2.000 euro è stato ritirato poco prima della discussione in aula che prevedeva l’istituzione di un premio intitolato al poeta nicosiano Mundo Castrogiovanni.

I consiglieri comunali presenti erano 15, i due rappresentanti della Lega, Lo Votrico e La Giglia, si sono astenuti, dieci i voti favorevoli al bilancio da part dei consiglieri Mancuso Fuoco, Di Costa, Consentino, Castrogiovanni C., Vega, Bonelli, D’Amico, Catalano, D’Alio e Picone, tre i contrari Giacobbe di Forza Italia, Scavuzzo e Li Volsi del Partito Democratico.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: