Nicosia, il consiglio comunale ha approvato le variazioni al bilancio programmando circa 4 milioni di euro di interventi

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In seduta urgente il consiglio comunale di Nicosia il 29 novembre, ad appena un giorno dalla scadenza prevista per legge, ha approvato diversi punti all’ordine del giorno che prevedono le variazioni al bilancio di previsione 2019-2021, utilizzando parte dell’attivo di bilancio frutto del rendiconto di gestione 2018.

L’attivo di bilancio 2018 ammonta a circa 13 milioni di euro, di questi circa 2.500.000 euro sono stati impegnati per il pagamento di debiti fuori bilancio e poco meno di mezzo milione di euro per costituire un fondo di garanzia per crediti inesigibili, qualora le entrate registrate in bilancio non venissero realmente riscosse. Sui restanti 9 milioni di euro sono state effettuate variazioni di bilancio per cica 4 milioni di euro.

La parte più consistente, circa 3 milioni di euro, verrà impegnata per la viabilità rurale, esattamente 790 mila euro a cui si aggiungono 60 mila euro per l’acquisto di misto e cemento per le manutenzioni. Una parte consistente, 1.250.000 euro, verrà utilizzata per la viabilità urbana, come ad esempio 450.000 per il rifacimento della via Belviso, ovviamente non si tratta della via di fuga, ma di una manutenzione straordinaria dell’arteria. Circa 84 mila euro verranno spesi per il consolidamento dei costoni rocciosi. Per gli incarichi progettuali verranno spesi 105 mila euro. La restante cifra verrà utilizzata per sistemare marciapiedi, muri di sostegno e ringhiere su segnalazione dei cittadini. Infine, verranno utilizzati altri fondi per gli edifici scolastici comunali.

Le altre variazioni di bilancio hanno riguardato soprattutto l’aumento del capitolo per la pulitura della plastica derivante raccolta differenziata, circa 6.000 euro. La creazione di capitoli di bilancio per l’acquisizione di finanziamenti per l’istituzione dei cantieri di lavoro.

Trecentomila euro sono stati impegnati per il pagamento di debiti fuori bilancio, tra questi 100 mila per il rimborso degli oneri di urbanizzazione e 138.000 euro per il costo energetico dei punti luce comunali, dovuto dopo la disdetta del contratto con Enel Sole.

Una parte delle variazioni di bilancio sono state dedicate al personale con la costituzione di capitoli di bilancio per l’assunzione di due operai di categoria A ed uno di categoria B. Altre integrazioni riguardano il personale della Polizia Municipale e dell’Ufficio tecnico comunale.

Un capitolo di bilancio è stato aperto per introitare la prima parte della fidejussione bancaria incassata dal Comune di Nicosia per la bonifica dell’ex discarica Canalotto, si tratta di circa 91.000 euro, che servirà per la progettazione esecutiva e per i progetti geotecnici ed ambientali. Altri 400 mila euro verranno incassati dopo la progettazione esecutiva e la terza tranche di circa 1.200.000 euro con l’avanzamento dei lavori di bonifica.

Infine, è stato approvato dal consiglio comunale la rettifica al piano regolatore generale, atto previsto per la costruzione del parcheggio ad un piano nell’ex mercato di Sant’Anna.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: