Nicosia, inaugurato il nuovo laboratorio di falegnameria La Giusa – Video e Foto

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nicosia conserva ancora la nomea di essere “Città del Mobile” e da ben 59 anni  contribuisce ad arricchire tale fama la solida realtà imprenditoriale di arredi e design fondata nel 1960 da Rosario La Giusa,  tutt’oggi un piccolo grande motivo di orgoglio per la città, anche e soprattutto perchè in un momento in cui i più giovani, le menti più brillanti e le professionalità più eccelse preparano bagagli e partono senza fissare una data per il proprio ritorno, il Palazzo del Mobile La Giusa continua, in controtendenza, ad investire sul territorio.

L’azienda di Rosario prosegue nell’opera delle figlie Maria, Pina e dei nipoti Salvatore, Rossana, Sara e Giulia rappresentanti di quella terza generazione, a cui è affidata la testimonianza di una passione per i mobili antica ma sempre nuova.

È stato inaugurato sabato 21 dicembre il nuovo laboratorio di falegnameria e, non a caso, il taglio del nastro è stato affidato alla quarta generazione della famiglia, i nipoti più giovani.

“(…) Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. E’ la vocazione naturale che li spinge, non soltanto la sete di denaro. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propia azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, abbellire le sedi, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.
Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie e investono tutti i loro capitali per ritrarre spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.” – è con questa citazione storica di Luigi Einaudi che è stato introdotto l’evento dedicato al design, all’artigianato e all’arredamento di alta qualità.

Dopo un momento conviviale con aperitivo e musica e dopo la  benedizione di Padre Antonio, in presenza del sindaco Luigi Bonelli e del vicesindaco Annamaria Gemellaro,  gli intervenuti hanno potuto ammirare il nuovo spazio destinato alla produzione, il “La Giusa Design Labor“.

L’azienda ha così rivisto tutto il ciclo produttivo, ottimizzandone i tempi e puntando sulla qualità, inserendo dei macchinari che consentono di soddisfare le più svariate esigenze.

Accanto a un tavolo di significato storico, con l’esposizione dei più antichi strumenti utilizzati in azienda, è stato possibile assistere ad alcune dimostrazioni di produzione all’avanguardia.  Gli intervenuti sono rimasti in particolare colpiti da come in pochi minuti sia stato possibile ricavare da un cubo di legno il progetto grafico  selezionato al computer di una semisfera con incisione della sagoma della Sicilia e il logo dell’azienda.

Occasioni come questa rafforzano senza dubbio la speranza che un giorno si possa assistere al rientro a casa di molte delle eccellenze costrette ad abbandonarla.

 

 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: