Nicosia, installata una stazione per gli oli esausti anche nell’isola ecologica di contrada Crociate

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per agevolare la raccolta degli oli esausti nella mattina del 26 febbraio è stata installata un’ulteriore stazione presso l’isola ecologica di contrada Crociate.

Dal 2018 il Comune di Nicosia ha stipulato una convenzione quinquennale con la Sicilgrassi, un’azienda specializzata nella raccolta, trasporto e recupero degli oli e dei grassi alimentari esausti. Inoltre, l’azienda nel processo di trasformazione è specializzata nell’ottenimento del bio diesel.

La Sicilgrassi aveva realizzato un piccolo impianto di raccolta presso il Centro comunale di raccolta in contrada Canalotto, nel quale i privati possono conferire gli oli ed i grassi esausti.

Il recupero degli oli esausti è importante, in quanto causa di inquinamento ambientale, se si pensa che un litro d’olio inquina 1000 litri di acqua oltre all’intasamento delle condutture fognarie e delle fosse biologiche. Occorre quindi evitare lo sversamento di questi materiali nei lavabi delle cucine.

I cittadini dovranno mettere negli appositi contenitori l’olio dei barattoli, gli oli derivanti da fritture e gli oli e grassi scaduti, come ad esempio il burro. Non vanno messi nei contenitori i residui di cibo, oli di motore e l’acqua del lavaggio di pentole, piatti o vasetti.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it