Nicosia, la consigliera Luciana Spedale: “Il sindaco ha buttato la maschera”

Condividi l'articolo su:

Giunge in redazione una comunicato della consigliera comunale Luciana Spedale, dopo le dichiarazioni del sindaco di Nicosia Luigi Bonelli in merito all’approvazione del bilancio di previsione e alla vicenda della riapertura del tribunal e di Nicosia.

Dopo l’intervista rilasciata alla nostra testata questa è la replica della consigliera Spedale: “Le dichiarazioni del sindaco Bonelli, a latere dell’approvazione del bilancio 2018, dimostrano  la considerazione  ed il rispetto cui che lo stesso  ha dei diversi ruoli istituzionali, maggioranza e minoranza e di chi ha pensa, giustamente diversamente da lui . Ed il Sindaco dimostra di venire al naturale, allorchè fallito il tentativo di omologare tutti in un unico punto di vista, definisce chi la pensa diversamente da lui,  superficiale o altro. A parte ogni considerazione sul capitolo di spesa per il  Tribunale , sul quale la scrivente ha formulato apposite richieste al Dirigente, circa l’entità.

Orbene  premesso che la scrivente non ha bisogno di  “imbeccate”, come definite dallo stesso, la mia storia personale,il mio modo di essere, libera e schietta , le iniziative che ho portato avanti in questi mesi insieme al Comitato, al quale rinnovo il mio sostegno e la mia solidarietà dopo i banali attacchi da chi dovrebbe rappresentare l’intera comunità, dimostrano la fallacità delle dichiarazioni del sindaco, che non meritano alcun altra considerazione. Qualche precisazione di carattere politico ritengo sia doverosa, sulla poca  sostanza di questa Amministrazione e sulla reale volontà del Sindaco e della sua Amministrazione, i quali hanno tenuto solo un atteggiamento di faccia, dimostrando, oggi, con i fatti di non crederci.

Il Sindaco ha candidamente ammesso, di non avere ritenuto di  stanziare in bilancio  le somme, che lui stesso aveva promesso, allorchè doveva presentarsi a Roma, ritenendo che poichè il progetto non si farà mai tali somme sarebbero andate in avanzo di amministrazione.

Ebbene abbiamo compreso che il sindaco non ha rispetto per i diversi ruoli,  non ha rispetto per chi la pensa diversamente, pur rappresentando una corposa fetta di elettorato, non ha rispetto per un deputato regionale, On. Luisa Lantieri che si è impegnata in prima persona in questo progetto.

Tuttavia ancora non riesco a comprendere perché mai  il sol sentire parlare di riapertura del Tribunale  faccia innervosire tanto Sindaco .

Ai posteri l’ardua sentenza !!!”

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: