Nicosia, lettera aperta di un’insegnate soddisfatta della riqualificazione della scuola del plesso Magnana

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci giunge in redazione una lettera di Carmelita La Bella, insegnate presso la Scuola primaria del plesso Magnana, soddisfatta per i lavori di riqualificazione scolastica che hanno coinvolto la scuola dove svolge il proprio lavoro.

I “benefici” al tempo del covid

Sembra paradossale parlare di benefici in questo periodo durante il quale un microscopico virus ha bruscamente ed improvvisamente sconvolto la vita di tutti noi. Ma è grazie a questa triste realtà che abbiamo potuto beneficiare di finanziamenti per le scuole, abbandonate da anni alla noncuranza e allo sguardo distratto della politica. La nostra amministrazione, infatti, ha partecipato al bando del ministero per realizzare interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi e degli ambienti scolastici. Di questi finanziamenti ne hanno usufruito varie scuole di Nicosia ma una generosissima parte è stata finalizzata alla Scuola primaria Magnana. Finalmente un’opportunità per dare dignità e decoro ad una struttura piccola e non curata da tempo. Ciò è stato possibile grazie ad un lavoro di squadra che ha coinvolto politici, tecnici e operai verso i quali vanno i miei ringraziamenti.  Anche io ho investito buona parte del mio tempo alla realizzazione di questo progetto collaborando con la dirigente scolastica e con l’ingegnere Pier Luigi Campione ai quali va un grazie particolare perché  con la loro tenacia non hanno mai mollato al fine di realizzare  un “bene” per i bambini di Magnana.

Altro beneficio di cui la scuola ha goduto è stata la fornitura di banchi nuovi monoposto perché, nella nostra scuola, le obbligate misure di distanziamento non consentivano l’utilizzo di banchi biposto (per altro oltremodo vecchi!). Finalmente giorno 6 novembre, seppur in ritardo rispetto all’inizio dell’anno scolastico, sono arrivati i fatidici banchi nuovi così alunni e insegnanti di Magnana domani potranno cominciare a lavorare in “normalità”… virus permettendo.

Naturalmente entrambi le azioni d’intervento hanno costretto la scuola ad organizzare turni pomeridiani in altro plesso per garantire comunque il diritto allo studio. Ciò ha richiesto qualche sacrificio a famiglie e insegnanti ma ritengo che il fine ne abbia valso la pena.

Tanto è stato fatto e tanto ancora c’è da fare ma sono fiduciosa che tutti si adopereranno nel portare avanti progetti di riqualificazione scolastica per avere scuole sicure, ecosostenibili e, perché no, anche belle!

Carmelita La Bella, insegnante del plesso Magnana Primaria.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.