Nicosia, preso di mira con continui atti di vandalismo il parco giochi inclusivo di Santa Maria di Gesù

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 25 Novembre 2021

Quasi giornalmente si registrano gravi atti di vandalismo ai danni del parco giochi inclusivo di Santa Maria di Gesù. Non passa giorno che un gioco non venga smontato, non vengano rimossi bulloni e viti o non vegano divelti giochi. I novelli vandali nostrani hanno perfino smontato un cestino della spazzatura e lo hanno gettalo nella scarpata. Questi veri e propri delinquenti sono in grado di smontare con coltelli e cacciaviti ogni sorta di gioco e di renderlo inutilizzabile.

Il parco giochi inclusivo è stato inaugurato nel mese di giugno 2021 ed è costato 50 mila euro. Da quel momento non si contano gli interventi di riparazione messi in atto dall’amministrazione comunale per rimettere a posto i giochi danneggiati. Ultimo danno di grossa entità e la distruzione dei maxi-onda a protezione degli alberi, un prodotto molto costoso e difficilmente reperibile.

Non valgono come deterrente le telecamere poste a fianco della caserma dei carabinieri, i vandali nostrani sembrano non avere alcun timore delle forze dell’ordine ed agiscono senza pudore in branco pronti a distruggere e danneggiare i beni pubblici.

Cosa passi per la mente di certi personaggi è impossibile da spiegare, vorremmo capire se anche a casa loro o nelle loro proprietà si comportano con lo stesso livore e lo stesso impegno che mettono per distruggere i beni pubblici che appartengono, lo ricordiamo per chi ancora non ha bene in mente, a tutta la cittadinanza nicosiana.   

 


Condividi l'articolo su:

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it