Nicosia, pubblicato l’avviso per far accedere 20 persone al servizio civico

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 22 dicembre la giunta comunale ha approvato una delibera che riguarda un progetto di assistenza economica finalizzata, meglio conosciuto come servizio civico, comprendenti una serie di attività che l’amministrazione comunale intende promuovere, tenendo conto della realtà sociale della collettività locale, al fine di superare e rimuovere le situazioni di bisogno e di emarginazione rafforzando le capacità e le risorse delle persone tramite l’accompagnamento sociale in percorsi di inserimento lavorativo.

Il servizio civico rappresenta un valido supporto per i soggetti e le famiglie che vivono una situazione di disagio economico e consente di superare l’assistenzialismo che mortifica l’individuo aggravando l’emarginazione stessa.

L’assessore ai servizi sociali, Pino Castello, ha stabilito gli obiettivi programmatici ed ha fatto predisporre dall’Ufficio Servizi Sociali il progetto di servizio civico comprendente le attività che ciascun soggetto dovrà svolgere: pulizia bagni pubblici esterni, manutenzione del verde pubblico, vigilanza e supporto negli Istituti scolastici e sistemazione dell’archivio dell’ufficio tecnico comunale.

Il servizio civico prevede l’intervento socio assistenziale in favore di 20 soggetti in stato di disagio, per un costo complessivo di 27.000 euro da finanziarsi con le somme stanziate nel bilancio comunale per l’esercizio in corso. Ciascun beneficiario riceverà per tre mesi 380 euro mensili, per 20 ore settimanali di attività per un monte complessivo di 80 ore al mese.

Al fine di individuare i beneficiari, del progetto è stato pubblicato il 23 dicembre un avviso pubblico, a cui potranno partecipare soggetti tra i 18 ed i 65 anni e che abbiano un reddito complessivo annuo, determinato con il calcolo Isee, che non superi i 7.000 euro.

I soggetti interessati dovranno presentare una domanda entro le ore 13 del 31 dicembre 2020, allegando l’Isee, la dichiarazione di disoccupazione o inoccupazione e fotocopia del documento d’identità.

L’Ufficio Servizi sociali formerà la graduatoria dei beneficiari valida per l’anno 2021.

 

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it